Il video di Conte a Davos è stato manipolato? La verifica

Su Twitter circola un video dove il premier Conte parla con difficoltà l’inglese. Si tratta di un video manipolato? Lo abbiamo confrontato con l’originale

Circola su Twitter un video che riporta uno spezzone dell'intervento del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Davos ironicamente sottotitolato in un "inglese letterale". Un utente dubbioso domanda se sia stato manipolato perché – secondo lui – potrebbe essere «una tecnica subdola già spesso usata in altri paesi» facendolo sembrare ubriaco.

https://twitter.com/statuses/1092064142796734464?ref_src=twsrc%5Etfw

Il video originale si trova nel canale Youtube di Palazzo Chigi e si tratta di una diretta streaming del 23 gennaio 2019:

Abbiamo messo a confronto il video originale con quello pubblicato su Twitter. Siccome i due non sono perfettamente sincronizzati, nella prima parte del nostro confronto abbiamo fatto coincidere gli audio e nella seconda parte i video.

Non vi è prova di manipolazione, l'audio dell'intervento del Presidente Conte è corretto. Per quanto riguarda il suo inglese parlato, per farvi una vostra idea potete vedere altri video, come quello dell'intervista rilasciata a Fox News nel 2018.

La lingua inglese, purtroppo, è una sorta di maledizione per i politici italiani. Casi come quelli di Renzi (il famoso «shish») non sono isolati. C'è anche chi se la cava come Virginia Raggi e Laura Boldrini, come dimostrato da questo video realizzato e pubblicato il 12 febbraio 2018 dall'accademia online ABA English, dove troviamo anche Matteo Salvini, Luigi Di Maio, Emma Bonino, Paolo Gentiloni e Silvio Berlusconi.