Il muro impenetrabile di Trump al confine col Messico? Basta una sega da 100 dollari per aprire un varco

I trafficanti di droga hanno sviluppato diversi metodi per superare l’ostacolo, senza lasciare tracce dietro di sé. Ma il presidente Trump dice di non sapere

Donald Trump ha più volte affermato che il muro tra Stati Uniti e Messico fosse «impenetrabile. Ma così non pare essere. Secondo un’inchiesta del The Washington Post diverse porzioni del muro al confine tra i due Paesi, finanziato con fondi del Pentagono e costata sino ad oggi 10 miliardi di dollari, sono già stati manomessi e bucati dai contrabbandieri.

Per manomettere il muro basterebbe infatti una semplice sega elettrica senza fili, dal valore di circa 100 dollari. Con questo semplice strumento, i trafficanti possono creare nel muro dei varchi in cui far passare sia esseri umani sia droga. 

Inoltre, i contrabbandieri, dopo aver creato i varchi, hanno progressivamente iniziato a celare i varchi riposizionando le bitte (le colonne che costituiscono il muro, ndr) al loro posto. E così, gli agenti di frontiera hanno dovuto iniziare a testare le colonne colpendole con calci per comprendere se fossero state tagliate.

Una volta rilevato un varco, gli agenti richiamano l’intervento dei saldatori per ripristinare la situazione. Ma le salature, realizzate con materiali più morbidi, divengono oggetto di nuove manomissioni da parte dei narcotrafficanti, venendo anche a mancare la solidità data dall’anima di cemento armato precedentemente tagliata.

Alcuni funzionari di frontiera hanno confermato che queste intrusioni si sarebbero verificare in aree ancora prive di tesori elettronici atti a rilevare vibrazioni. Inoltre, sempre secondo quanto riferito al The Washington Post dagli agenti, i contrabbandieri utilizzerebbero anche altre tecniche, come l’uso di scale improvvisate per scavalcare il blocco. 

La struttura del muro Usa – Messico e le modalità utilizzate dai contrabbandieri per superarlo / The Washington Post / Aaron Steckelberg

Il presidente Trump ha detto di non essere a conoscenza di tali azioni da parte dei contrabbandieri, e ha dichiarato: «Abbiamo un muro molto forte. Ma non importa quanto sia forte, puoi tagliare qualsiasi cosa, in tutta onestà. Ma abbiamo molte persone che monitorano la situazione». 

«Tagliare è una cosa, ma è facilmente risolvibile. Uno dei motivi per cui l’abbiamo fatto nel modo in cui l’abbiamo fatto è perché permette di essere immediatamente sistemato: basta rimettere il pezzo dentro», ha tagliato corto il presidente degli Stati Uniti.  

Sullo stesso tema: