Coronavirus, la Regione Lombardia ancora sotto pressione: i decessi sono arrivati a 2.168, in totale i casi positivi sono 19.884, 2.171 in più

L’allarme dell’assessore: «Troppi malati a Milano». Il vicepresidente Sala: «Esce ancora il 42% della popolazione»

Il bollettino del contagio da Coronavirus in Lombardia segna ancora allarme pieno. L’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha dichiarato che i nuovi casi sono 2.171, per un totale di 19.884 (rispetto a ieri l’aumento è di 2.171). Il totale dei morti è arrivato a 2168. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 1006, mentre i ricoverati senza terapia intensiva sono 7.187 (182 in più).

I dati per provincia dicono che l’allarme è soprattutto a Milano, spiega Gallera, e nella sua provincia, dove la necessità di responsabilizzazione è massima. A Milano città, infatti, i malati sono 1378, in tutta la provincia sono 3278 (con un più 634). Nelle altre aree che oggi sono il centro dell’epidemia la situazione resta critica: a Bergamo i positivi sono attualmente 4655, a Brescia 4447.

Intanto, la Lombardia ha ordinato 57 milioni di mascherine, ne sono arrivati 4: «Le daremo prima di tutto al personale sanitario – dice l’assessore al Bilancio Davide Dario Caparini – in ogni caso, servono a mettervi in condizione di proteggervi». L’assessore ha aggiunto che nelle ultime ore sono stati acquistati anche 612 letti per la terapia intensiva, 281 respiratori polmonari e i nuovi caschi ventilati sono 9.441.

Il vicepresidente della Lombardia, Fabrizio Sala, insiste che i monitoraggi via gps dei cittadini della Regione dimostrano che ad uscire di casa sono ancora “troppi”: «Sono il 42%, rispetto ad un giorno normale, vero è che incidono molto le attività economiche ma c’è troppo movimento per rallentare il contagio. Domani valuteremo le fasce orarie e potremmo chiedere provvedimento». Uno dei prossimi passi potrebbe essere il finanziamento di progetti di innovazione tecnica e scientifica da parte della stessa Regione.

#Coronavirus, ultime notizie da Palazzo Lombardia

#Coronavirus +++ I DATI AGGIORNATI +++ https://www.lombardianotizie.online/coronavirus-casi-lombardia/ #FERMIAMOLOINSIEME

Gepostet von Lombardia Notizie Online am Mittwoch, 18. März 2020

Il presidente della Regione, Attilio Fontana, ha parlato accanto al vice presidente della Croce Rossa cinese: “I suoi primi consigli sono che le misure sono troppo poco rigorose”.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: