In classe solo con le mascherine usa e getta: gli esperti del Cts bocciano quelle di stoffa a scuola

Si dovranno usare le mascherine chirurgiche all’interno delle scuole, sperando che arrivino in tempo per l’inizio dell’anno scolasti e che bastino le 11 milioni fatte acquistare dal commissario Domenico Arcuri

Dopo giorni di tira e molla sulle misure da adottare per il ritorno a scuola, e l’annosa questione delle mascherine, ora il Comitato tecnico scientifico ha deciso: no a quelle di stoffa, e sì a quelle chirurgiche. Per la comunità scientifica quelle usa e getta sono più sicure per difendersi dal Coronavirus. E allora dal 14 settembre non vedremo negli istituti dispositivi di protezione personalizzati e stravaganti. Le mascherine saranno messe a disposizione gratuitamente.

Il commissario speciale per l’emergenza Coronavirus Domenico Arcuri – scrive La Repubblicafornirà 11 milioni di dispositivi di protezione agli istituti italiani con misure e taglie differenti a seconda dell’età. Gli istituti dovranno poi riorganizzare la distribuzione mattutina per evitare assembramenti. Le mascherine – come stabilito dal Cts – dovranno essere indossate nelle scuole elementari solo in caso di spostamenti. Mentre nelle medie e superiori resta l’obbligatorietà anche al banco.

Foto copertina: EPA/SASCHA STEINBACH

Leggi anche: