Lecce, trovati morti l’arbitro di serie C Daniele De Santis e la sua compagna

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il procuratore capo Leonardo Leone De Castris

Una uomo e un donna sono stati uccisi a Lecce ieri sera, 21 settembre. Si chiamavano Daniele De Santis, 33 anni, ed Eleonora Manta, 30 anni. I corpi sono stati ritrovati in un condominio vicino al sottopasso per Monteroni, in via Montello. E proprio lì sarebbe avvenuto il delitto. Secondo le prime ricostruzioni, si sarebbero sentite delle urla e poi alcuni testimoni avrebbero visto fuggire un uomo con un coltello. Daniele -il cui corpo è stato ritrovato per le scale del condominio – era conosciuto negli ambienti sportivi per essere un arbitro di calcio ed aver diretto in Lega Pro. Nel 2017 ha esordito in serie B col ruolo di quarto uomo in Pisa-Benevento. Eleonora era la sua compagna.


In seguito alle segnalazioni, sul posto è arrivato il procuratore capo Leonardo Leone De Castris con una squadra di carabinieri. Da stamattina continuano senza sosta le ricerche della persona che sarebbe stata vista allontanarsi dal condominio di via Montello. Per ricostruire la dinamica, gli inquirenti si stanno servendo delle testimonianza dei vicini che, allarmati dai rumori e dal trambusto, hanno lanciato l’allarme. L’assassino pare fosse a volto coperto; gli investigatori stanno cercando di capire se esista un circuito di telecamere di sorveglianza per riuscire a venire a capo di qualche particolare in più.

Leggi anche: