«Basta con le violazioni del segreto istruttorio»: Cantone sospende le indagini su Suárez

Il procuratore capo si è detto indignato per quanto accaduto alla procura di Perugia: «Faremo in modo che l’assembramento di mezzi di informazione non accada più»

Indagini sospese a tempo indeterminato. È questa la decisione della procura di Perugia guidata dal procuratore capo Raffaele Cantone che ha bloccato da oggi a tempo indeterminato tutte le attività d’indagine relative alla vicenda dell’esame di Luis Suárez. Cantone ha spiegato che la decisione è legata a quelle che vengono ritenute «ripetute violazioni del segreto istruttorio».


Il magistrato ha anche deciso di aprire un fascicolo per accertare eventuali responsabilità. «Sono indignato per quanto successo finora – ha detto a La Repubblica – compreso l’assembramento dei mezzi d’informazione oggi sotto alla procura. Faremo in modo che tutto questo non accada più». Cantone ha chiarito che l’inchiesta non si fermerà qui, le indagini infatti «saranno tutte riprogrammate in modo da garantire la doverosa riservatezza».

Leggi anche: