Il “bidello scanner” che misura la temperatura a mani nude – Il video

L’episodio all’istituto superiore “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano, in provincia di Napoli

Lo hanno ribattezzato il “bidello scanner”. È l’inserviente di una scuola di San Gennaro Vesuviano, in provincia di Napoli, che è stato ripreso dagli studenti mentre misurava la temperatura corporea dei malcapitati in coda per entrare non già utilizzando un termoscanner, ma mettendo loro una mano sulla fronte, come facevano le nonne prima che il Coronavirus imponesse nuove regole di comportamento.


Il preside della scuola coinvolta, l’istituto superiore “Caravaggio”, dopo un paio di giorni di silenzio è intervenuto pubblicamente il 6 ottobre per spiegare che la scena ripresa nel video non sarebbe stata una prassi abituale, ma soltanto «un gesto autoreferenziale» del lavoratore protagonista dell’episodio. La scuola, dunque, si è totalmente dissociata e ha assicurato che la temperatura degli studenti non viene più rilevata a mano in nessun caso. Il preside ha detto anche di aver preso drastici provvedimenti, ma non ha aggiunto ulteriori dettagli per motivi di privacy.

Video: 41esimoparallelo / Facebook

Leggi anche: