El País elogia Sergio Mattarella: «Un presidente esemplare, solo nella tempesta»

Il quotidiano spagnolo: «È l’ultimo baluardo di uno Stato che, nonostante tutto, resta sempre in piedi. Politici come lui sono in via di estinzione»

Un mandato «esemplare», da parte di un presidente «solo nella tempesta». Il quotidiano spagnolo El País dedica oggi, 27 dicembre, un ritratto al presidente della Repubblica italiano, Sergio Mattarella, in un articolo dal titolo «Un presidente solo en la tormenta» che tira le somme su questo mandato e guarda alle elezioni da cui uscirà il nome del successore. «In mezzo al caos e con un parlamento frammentato, mentre il Paese si trova davanti alla sfida più grande dalla Seconda Guerra Mondiale, Sergio Mattarella è l’ultimo baluardo di uno Stato che, nonostante tutto, resta sempre in piedi», si legge nell’articolo.


El País ripercorre la storia recente della politica italiana, con i quattro esecutivi che si sono susseguiti sotto la presidenza di Mattarella, sottolineando i buoni rapporti che il capo dello Stato intrattiene con quasi tutti i protagonisti: da Giuseppe Conte a Luigi Di Maio, passando per Matteo Salvini. Il quotidiano spagnolo guarda poi alle elezioni del capo dello Stato del 2022, «un momento cruciale, che determina il flusso e il carattere di molte decisioni politiche». E osserva che da qualche settimana, visto anche il «duello fra Renzi e e Conte che minacciava una crisi di Governo, le grandi manovre hanno un obiettivo: arrivare al 2022 ben piazzati in modo da partecipare alla decisione».

«La corsa è cominciata»

«La corsa è cominciata», scrive El País, evocando le difficoltà di trovare un nome che metta tutti d’accordo. L’articolo menziona l’idea di un Mattarella bis, esclusa però dall’entourage del presidente che «non vuole essere rieletto», riferisce il quotidiano spagnolo citando fonti vicine al capo dello Stato. Come riconoscono tutti i partiti però – si legge – il mandato di Mattarella «è stato fin qui esemplare» e «sarà difficile trovare un sostituto alla sua altezza in questo momento». La figura di Mattarella, conclude il quotidiano, «rappresenta oggi un profilo e un carattere politico in estinzione», ideale per occupare «un posto tanto silenzioso quanto determinante come il Quirinale».

Leggi anche: