Il vaccino di AstraZeneca fino ai 65 anni: ora c’è anche il via libera del ministero della Salute

Pubblicata la circolare che innalza il limite d’età di chi potrà ricevere il vaccino dell’azienda anglo-svedese

Dopo il parere positivo arrivato dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), il Ministero della Salute ha pubblicato la circolare che innalza da 55 a 65 anni il limite d’età di chi potrà ricevere il vaccino anti-Covid di AstraZeneca. Come precisa la circolare, l’ok arriva «da nuove evidenze scientifiche che riportano stime di efficacia del vaccino AstraZeneca superiori a quelle precedentemente riportate» sulla formula dell’azienda anglo-svedese.


Le indicazioni della circolare ministeriale fanno quindi seguito alle nuove raccomandazioni internazionali, tra cui il parere del gruppo SAGE dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), e alle precisazioni del Consiglio Superiore di Sanità (Iss). Aggiornando le «Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2» dell’8 febbraio 2021, rendono quindi possibile l’utilizzo del vaccino Astrazeneca per persone «nella fascia di età compresa tra i 18 e i 65 anni (coorte 1956)», compresi «i soggetti con condizioni che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid-19» ma «ad eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili».

Leggi anche: