Covid, nel Regno Unito 10 nuovi morti: è il numero più basso da settembre. Johnson: «Vaccinate con due dosi 5 milioni di persone»

A oggi il 7,3% della popolazione è stata immunizzata. Lunedì il premier dovrebbe annunciare un piano per riaprire i viaggi all’estero. I cittadini inglesi vaccinati potrebbero essere esentati dalla quarantena

A più di tre mesi dall’inizio della campagna vaccinale, il Regno Unito ha registrato nelle ultime 24 ore 10 vittime. Il numero di morti più basso rilevato da settembre 2020. Mentre i nuovi contagi sono 3.423. Dati che si accompagnano a una graduale riapertura. Pochi giorni fa il governo ha deciso di procedere allentando alcune delle misure restrittive per contenere la diffusione dei contagi.


Credits/Ourworldindata |Percentuale della popolazione completamente vaccinata contro il Coronavirus

Secondo gli ultimi dati diffusi da Londra, 31.425.682 persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino (rispetto alle 31.301.267 del giorno precedente). E sono oltre 5 milioni le persone che nel Paese sono state completamente vaccinate, avendo ricevuto entrambe le somministrazioni, come annunciato in serata dal premier Boris Johnson.

Proprio a seguito di una campagna vaccinale rapida, che sta avendo riscontri importanti sulla curva dei contagi, il governo sta pensando di allentare qualche restrizione sul fronte del turismo. Coloro che hanno ricevuto entrambe le dosi di preparato anti-Covid potrebbero evitare la quarantena una volta rientrati nel Regno Unito da un viaggio all’estero. Lunedì prossimo, lo stesso Boris Johnson potrebbe infatti annunciare la ripresa dei viaggi all’estero attraverso un sistema che classificherà i Paesi rossi, gialli o verdi, a seconda del rischio di infezione, la presenza di varianti, e la velocità delle vaccinazioni.

Leggi anche: