Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Bruxelles, in 35 mila in piazza contro le restrizioni. Scontri tra manifestanti e polizia: incendi, lacrimogeni e idranti nelle strade – I video

La capitale belga messa sotto assedio dai manifestanti che si oppongono alle misure anti Coronavirus

La protesta a Bruxelles era cominciata in maniera pacifica e le oltre 35 mila persone scese in strada avevano iniziato a manifestare contro «la dittatura sanitaria» senza atti violenti. Tutto è poi cambiato quando un gruppo di presenti ha cominciato a lanciare numerosi oggetti contro le forze dell’ordine presenti, ricevendo di tutta risposta dagli agenti getti d’acqua e gas lacrimogeni. La maggior parte dei responsabili del lancio di oggetti indossava cappucci e sventolava una bandiera delle Fiandre. Gli scontri con la polizia sono avvenuti vicino alle sedi Ue durante l’atto di protesta denominato “Insieme per la libertà”. Un’iniziativa simile a quelle che nelle ultime ore hanno invaso molte piazze d’Europa, organizzata in Belgio in risposta al divieto di accesso a bar e ristoranti imposto a tutti i non vaccinati. Per arginare la quarta ondata di contagi da Covid-19 il governo belga ha esteso i permessi per lavorare da casa e inasprito le misure contro chi ancora non risulta immunizzato contro il virus.


Video in copertina: @newsblogmedia su Twitter


Continua a leggere su Open

Leggi anche: