SUONI E VISIONI

Cosa guardare stasera in streaming e in tv

Open - 21/01/201918:28Aggiornato 20/02/2019 15:06

Da «Ultimo tango a Parigi» a «Bastardi Senza Gloria», passando per «True Detective» e «Adrian»

Nel lunedì più triste dell'anno, le cronache internazionali non ci aiutano a uscire dalle sabbie mobili del cattivo umore. Al centro dei dibattiti ritorna (più o meno puntuale) uno dei capitoli più controversi della storia occidentale: il colonialismo. Mentre il ritmo delle dichiarazioni politiche nostrane segue sempre più spesso l'andamento delle vicissitudini francesi, siano queste ipotesi sui resti dell'impero coloniale o affiliazioni con i Gilet gialli, noi cerchiamo di restare concentrati. Ecco i consigli a tema di Open per recuperare, se non lo stato del mondo, almeno quello di questo lunedì.

 

 

Iniziamo con Ultimo tango a Parigi di Bernardo Bertolucci, in onda su Rai 2 alle 21:20 nella sua versione integrale e restaurata. Diviso tra l'ammirazione per i maestri americani, la Scuola neorealista italiana e il complicato rapporto con la Nouvel Vauge francese, il regista ha creato un modo di fare Cinema che ha disintegrato qualsiasi compromesso con il teatro di posa. Complici le presenze mastodontiche di Marlon Brando e Maria Schneider, con Ultimo Tango a Parigi Bertolucci ha dato forma alla sua interpretazione della ribellione, consolidando nella tradizione il mito dell'Appartamento e tracciando una volta per tutte i binari del il linguaggio erotico. Non che non l'abbia pagata cara: dapprima per la diffidenza italiana nei confronti quella che fu percepita come "un'offesa al comune senso del pudore". Poi con le dichiarazioni di Schneider che, al netto della nostra esperienza civica e civile, gettano una luce sinistra sul confine, nel film, tra finzione e realtà. 
 


Parallelamente al classico di Bertolucci, su Italia Uno va in onda Bastardi Senza Gloria. Torna il territorio francese, torna lo sguardo al passato. Ma il film è tutt'altra storia (e scuola): Quentin Tarantino dà spazio a tutta la sua febbre americana in un film che è più rumore e clamore che timore e tremore. Ma è pur sempre Hollywood e c'è pur sempre un cast che sa il fatto suo: Brad Pitt e Cristoph Waltz tirano le redini della lotta tra Amici e Nemici -  cardine dei film di guerra statunitensi ad alto tasso di incassi. E poi, «Au revoir, Shoshanna» è una delle citazioni che è destinata a segnare i ricordi cinematografici dei nostri anni. Ai più esigenti diciamo: concediamogli un'altra chance. 

 


Ma la notte è lunga, e così le tempistiche di programmazione di HBO. In contrasto con l'all you can eat alla Netflix, la rete televisiva americana ha scelto di seguire la vecchia scuola delle diverse portate: a distanza di una settimana dalle prime due, arriva su Sky Atlantic la terza puntata di True Detective 3 (alle 23:20). Il telefilm ha già stuzzicato la curiosità di molti, grazie alla strategia della narrazione su più livelli temporali che tiene incollati allo schermo e al block notes. Oltre a carta e penna, però, ricordatevi di tenere sotto mano Shazam: qualche chicca sta già venendo a galla, come Death Letter di Cassandra Wilson nella sigla di apertura e 1970 dei The Stooges. 
 


Parlavamo di salti temporali e attitudini da abbuffate: se non l'avete ancora vista e avete necessità di una full immersion catartica, consigliamo caldamente di accendere Netflix e selezionare Dark. La serie tv, creata da Baran bo Odar e Jantje Friese, è una piccola delizia della produzione originale Netflix, oltre che la prima in lingua tedesca. Se film come Bastardi Senza Gloria non vi hanno mai fatto innamorare della durezza germanica, state certi che difficilmente non vi lascerete andare alla musicalità teutonica dopo l'esperienza a Winden, il paesino dov'è ambientata la serie. 
 


PS: siamo certi che lo saprete già, ma, in caso contrario, stasera su Canale 5 arriva Adrian, la serie evento di Adriano Celentano. Ambientata nel 2068 e annunciata ben 10 anni fa, non ci resta che scoprire cosa ha in serbo per noi il Molleggiato. In quanto a creazione di hype e aspettative, bisogna dire, ha davvero pochi rivali. 


Leggi anche:

Loading ...
Failed to load data.