SUONI E VISIONI

Cosa guardare stasera in streaming e in Tv

Open - 29/01/201918:21Aggiornato 20/02/2019 12:42

Da «L'uomo bicentenario» con Robin Williams a «Suspiria» di Dario Argento, passando per il biopic su Fabrizio De André «Il principe libero»

Uno dei pregi del palinsesto Tv è sicuramente la possibilità di fare il punto su alcune questioni che non abbiamo avuto il tempo di seguire sui giornali (o sulle pagine social dei politici). Anche stasera è possibile ricostruire il collage delle dichiarazioni dei rappresentanti ufficiali dei governi e fare il recap sulle loro decisioni politiche. E no, non siamo parlando di Beppe Grillo

Su Di Martedì, il programma di approfondimento politico condotto da Giovanni Floris e in onda su La7 alle 21:15, ci sarà un focus sul decreto Dignità, approvato in Senato lo scorso agosto. Un servizio di Cristina Buonovino cercherà di approfondire quali sono i problemi dei datori di lavoro che si trovano a non poter rinnovare i contratti a termine dei dipendenti oltre i 12 mesi. La reintroduzione della causale obbligatoria è la principale novità del decreto in opposizione al Jobs Act Renzi-Poletti del 2014:  si tratta di una motivazione che va scritta sul contratto per giustificare l'assunzione del lavoratore per un tempo definito e non a tempo indeterminato. In sua assenza, il contratto verrà convertito a tempo indeterminato.

Lo capiamo, non avete voglia di reimmergervi in un altro degli innumerevoli decreti-novità del Governo. Non vi preoccupate, Open ha selezionato per voi tre alternative che vi faranno sentire meno insensibili per aver glissato l'approfondimento settimanale sulla condizione dei lavoratori.

Il 1999 è stato un anno mitologico. Ognuno di noi porta ancora i segni della nostalgia che ha caratterizzato gli ultimi strascichi del XX secolo. Noi di Open non abbiamo dubbi: niente ha saputo accompagnarci attraverso il millennium bug come L'uomo bicentenario. Il film di Chris Columbus (1999), tratto dal racconto fantascientifico di Isaac Asimov del 1976, andrà in onda su Sky Cinema Family alle 21. La storia di Andrew, il robot che pian piano conquista (o affina?) la capacità di provare emozioni, non è solo un cult generazionale: è un'istituzione dell'infanzia, il trait d'union della prima serata tra genitori e figli. Oltre a essere il momento in cui tutti noi ci siamo innamorati di Robin Williams. 

Insistendo su istituzioni e nostalgie, per i malinconici più esigenti e meno sentimentali, su Sky cinema Classic alle 23:10 c'è Suspiria di Dario Argento (1977). Uno dei film che più rappresenta la firma del regista romano, e che più ritrae il gusto horror dell'epoca. Psicologia, confusione, misticismo, ruvidità, sconcerto. Ovvero, tutti gli ingredienti del paranormale prima dell'avvento degli effetti speciali come li conosciamo oggi. La trama la sappiamo: una giovane americana si trasferisce in Germania per studiare danza in un'accademia rinomata. Il resto è storia. 

Ps: il classico ha poco da spartire con il recente Suspria firmato da Luca Guadagnino (2019), che, prendendo fortemente le distanze dal maestro, ha creato un capolavoro del cinema contemporaneo. Anche la colonna sonora dei Goblin è lontana anni luce da quella di Thom Yorke: la prima è altamente disturbante e riesce a reggersi sulle proprie gambe. La seconda è molto bella, ma è impossibile da pensare senza la fotografia e le inquadrature del film. 

Per i critici di C'è Grillo: non crederete mica di fare di tutta l'erba un fascio e boicottare per sempre l'offerta della Rai? Per chi se lo fosse perso a gennaio dello scorso anno, su Rai Play è finalmente disponibile Il principe libero, il biopic su Fabrizio De André interpretato da una delle promesse del cinema italiano, Luca Marinelli. 
Non lasciatevi frenare dalla spruzzata di romanità che emerge qua e là nella Genova di Marinelli: le cover delle canzoni di Faber sono davvero ben costruite.





Sullo stesso tema

 

Loading ...
Failed to load data.