SUONI E VISIONI

Il brutto problema di Amazon Italia con i libri no-vax

Valerio Berra - 04/03/201905:44Aggiornato 04/03/2019 23:56

Quando si cercano libri sui vaccini, si trovano soprattutto opere senza basi scientifiche. Nella prima pagina di ricerca 10 risultati su 15 riportano posizioni anti-vacciniste 

I vaccini sono un'illusione. Malattie, vaccini e la storia dimenticata. E ancora,Vaccini: dominio assoluto. Non sono i libri che si trovano a un presidio no-vax, appoggiati su un tavolo ricoperto da una bandiera con i prezzi scritti a mano. A venderli, e metterli in evidenza, è Amazon.it la più grande libreria italiana. Arrivarci è semplice, basta scrivere «vaccini» sulla libreria elettronica. Nelle ultime settimane le piattaforme web dove circolano contenuti sono sotto analisi.

La prima a venire bersagliata dai media è stata YouTube, sia per lo scandalo dei commenti pedofili sotto i video di bambini e sia per i video con teorie no-vax. Il 27 febbraio la sezione Business della Cnn aveva pubblicato un reportage sui libri e i documentari anti vaccini venduti su Amazon. Il 1 marzo la piattaforma ha cominciato a rimuovere questo tipo di contenuti, almeno negli Stati Uniti. Sul portale italiano la situazione è simile, ma c'è qualcosa in più.

Cosa dicono i libri no-vax venduti da Amazon Italia

Cercando contenuti sui vaccini, il primo risultato è I vaccini sono un'illusione di Tetyana Obukhanych. Valutazione: 43 recensioni e quattro stelle su cinque. L'editore è Macro Edizioni, il titolo della collana indicativo: Ciò che i dottori non dicono. Potrebbe essere un titolo satirico ma la descrizione del volume non lascia spazio ai dubbi: «L'immunologa Tetyana Obukhanych in questo libro espone i motivi per cui i vaccini non possono assicurarci un'immunità duratura dalle malattie infettive e sono pericolosi per la nostra salute». Se avete 18 anni e pochi soldi nel portafoglio non preoccupatevi, potete acquistarlo anche con il bonus cultura.

I primi libri che compaiono su Amazon.it cercando la parola chiave «vaccini»

E ancora. Il secondo risultato è Malattie, vaccini e la storia dimenticata. A scriverlo sono Szanne Humphries e Roman Bystrianyk. Anche qui il copione della presentazione è lo stesso. I due autori «hanno investigato direttamente le fonti» e scritto un libro «con più di 50 grafici». Il risultato di tutta questa ricerca? «Molti miti cadono, molte credenze si dissolvono, molte presunte certezze - divenute veri e propri dogmi quasi religiosi - evaporano». Le valutazioni sono ottime e i commenti entusiasti: «Apre gli occhi nell'ambito vaccini e quel che c'è dietro da anni!» o «Leggendo ci si renderà conto di quante cavolate strillano oggi i media e i cosiddetti esperti».

I commenti degli utenti sotto i libri no-vax

I primi due libri con posizioni scientifiche arrivano al terzo e quarto posto: #Comunicare i #vaccini per #salute pubblica e Il vaccino non è un'opinione, di Roberto Burioni. Ma basta poco per ritornare alle posizioni no-vax. Appena dopo il libro di Burioni troviamo Vaccini: sì o no?Vaccini: dominio assoluto. Insomma, dei 15 libri che appaiono nella prima pagina di ricerca sui «vaccini», dieci contengono contenuti antivaccini.

Le pubblicità, i libri di Roberto Gava

Prima ancora di vedere i risultati della ricerca c'è un banner pubblicitario che compare in alto alla pagina. Si tratta di una serie di libri consigliati che cambiano in base alle chiave di ricerca. Uno spazio che gli editori possono acquistare per sponsorizzare i loro libri. La pubblicità della pagina che si apre con la parola chiave «vaccini» è stata acquistata dalla casa editrice Librisalus.it, non certo specializzata in libri scientifici. Sul suo sito si possono trovare in vendita volumi come Fermare e guarire il diabete senza farmaci e insulina oppure Quadri di rimedi omeopatici.

L'home page della casa editrice Librisalus.it

I libri sponsorizzati in questo banner sono di un unico autore: Roberto Gava, radiato dall'Ordine dei Medici nel 2017 proprio per le sue posizioni sui vaccini. Insieme a Paolo Rossaro, altro medico radiato dall'Ordine, è uno dei fondatori di Corvelva, il Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni.

La risposta di Amazon

Open ha chiesto ad Amazon Italia una posizione ufficiale su questa questione. Pubblichiamo di seguito la risposta:

In qualità di rivenditori di libri, offriamo ai nostri clienti la possibilità di esaminare diversi punti di vista e mettiamo a loro disposizione anche libri che alcuni potrebbero ritenere discutibili. Ci riserviamo il diritto di non vendere determinati contenuti (per esempio, materiale pornografico) e tutti i contenuti illeciti.

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.