SUONI E VISIONI

Al via la Digital Week di Milano: gli esseri umani servono ancora?

Redazione - 13/03/201907:59

Il titolo della seconda edizione della settimana digitale sarà "Intelligenza Urbana": più di 500 eventi a porte aperte per discutere di intelligenza artificiale e città "smart"

Tutto pronto per la seconda edizione della Milano Digital Week, al via da oggi 13 marzo fino al 17. L'iniziativa, promossa dal Comune di Milano e realizzata da Cariplo Factory, IAB Italia (Interactive Advertising Bureau) e Hublab (un servizio di consulenza nell'ambito dell'innovazione), ha l'obiettivo di promuovere e diffondere la cultura digitale tra i cittadini. Quest'anno il tema sarà l'Intelligenza Urbana: oltre 500 eventi a porte aperte, tra seminari, dibattiti ed esposizioni, tenteranno di fare il punto su come la tecnologia definisce l'aspetto di una "smart city".  

I temi della Digital Week

I temi trattati spazieranno dall'intelligenza artificiale alle nuove pianificazioni urbanistiche, passando per i progressi nelle tecnologie cliniche e alimentari, fino alla questione del cyberbullismo e ai rischi di un uso inconsapevole dei device. A ospitare gli eventi saranno sedi diverse: quella principale sarà l'ex-fabbrica recuperata di via Bergognone, il BASE. Le altre manifestazioni interesseranno anche gli spazi accademici: la Statale, la Triennale, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, la Bocconi, la Bicocca, la Cattolica e altri luoghi di ricerca come lo IED, l'Accademia delle Belle Arti di Brera, il Politecnico e lo IULM.

Intelligenza urbana, Intelligenza collettiva

Ad essere coinvolti saranno anche spazi extrauniversitari come il Superstudio 13, dove si svolgeranno una serie di incontri sul tema "Smart City", per la crescita e l'alfabetizzazione digitale. Smart City significa letteralmente città intelligente, dal punto di vista della pianificazione urbanistica volta all'ottimizzazione della vita quotidiana e dei servizi pubblici. Il 13, 14, 15, 16 e 17 marzo, il Superstudio ospiterà un'esibizione dal titolo "People, technology and materials". 

I rischi dei device

Il 13 marzo al Google Office (via Federico Confalonieri,4) si affronta il tema della vita su internet, con l'incontro "Vivi internet, al meglio" dalle 14:00 alle 18:30. Ad interrogarsi sulle difficoltà e i rischi di un utilizzo deviato della tecnologia c'è anche il Centro Milanese Di Psicoanalisi C. Musatti, che con l'incontro del 13 marzo "La conquista felice del web: senior e nativi digitali a confronto", insiste sulla necessità di un'educazione digitale sia per i giovanissimi, che spesso cadono nella minaccia del cyberbullismo, sia per le generazioni meno recenti. «I giovani» si legge nella descrizione «per quanto disinvolti, finiscono per confondere reale e virtuale». 

Book Pride

Ad arricchire i dibattiti e le riflessioni ci sarà anche l'evento "Book Pride", la fiera dell'editoria indipendente che, in collaborazione con la Milano Digital Week, offrirà un programma di incontri dal titolo "Umano/Urbano. I sentieri del desiderio", per comprendere i legami tra artificiale e umano attraverso un filtro diverso da quello prettamente scientifico. Gli eventi si terranno alla Fabbrica del Vapore dal 15 al 17  marzo. 

Gli esseri umani servono ancora?

Sono anni che ci chiediamo fino a che punto arriverà la tecnologia, tanto che l'Università di Oxford nel 2013 ha condotto uno studio per capire quali lavori saranno rimpiazzati totalmente dall'automazione. Il tema è stato affrontato nell'evento inaugurale, dal titolo "Le persone servono ancora?", organizzato dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in collaborazione con la Luiss University Press.

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.