LA CRONACA

Atac, "È il momento della rinascita": la soddisfazione dei 5 stelle dopo l'ok al concordato

Redazione - 09/01/201916:16

"Era la grande sfida all'inizio del nostro mandato. Stiamo proseguendo su questa linea", dice la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Da quest'anno inizieranno ad arrivare i nuovi autobus".

Atac è salva, Atac "continua la sua corsa". "Rinasce e resta pubblica", gioisce la sindaca Virginia Raggi in un video sulle sue pagine social. 

Oltre il 50% dei creditori ha votato positivamente alla proposta di concordato preventivo. Un passaggio fondamentale per il "salvataggio" dell'azienda dei trasporti di Roma, partecipata al 100% dal Comune. Ora la parola passa al tribunale fallimentare che dovrà confermare, o meno, il voto dei creditori. Si attende la convocazione di una nuova udienza. 

 


"Questa era la grande sfida all'inizio del nostro mandato. Stiamo proseguendo su questa linea", dice la sindaca. "Da quest'anno inizieranno ad arrivare i nuovi autobus. Non si fanno più debiti e soprattutto i cittadini inizieranno a vedere il servizio che finalmente migliora". 

La denuncia della showgirl Antonella Elia su Twitter: "Aspettiamo un autobus da un'ora e mezzo"

 

La promessa di "350 nuovi mezzi nel 2019" arriva dal presidente dell'azienda, Paolo Simioni. Che, in un'intervista al Sole 24 Ore, spiega anche che nell'azienda è stata operata una riduzione del 25% dei dirigenti e che il 33% dei dipendenti "inidonei" è stato ricollocato in ruoli operativi. Atac, dice Simioni, riparte dall'esercizio di bilancio del 2018 che si chiude in utile per la prima volta. 


Il piano prevede di pagare 150 milioni di euro dei creditori privilegiati entro quest'anno. E il 30% del credito chirografaro dovrebbe essere pagato in tre anni, entro il 2022. "Un'altra battaglia vinta con il sì dei creditori al concordato per il salvataggio di Atac", gioisce l'assessora alla Mobilità del Comune di Roma, Linda Meleo. "Avanti con il piano industriale per migliorare il trasporto pubblico di Roma Capitale". 

 

Ed è soddisfatto anche il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, il pentastellato Danilo Toninelli: "Il via libera al concordato Atac è un grandissimo risultato per Roma e l'Italia intera", ha detto complimentandosi su Twitter con Virginia Raggi. "L'azienda non è finita in pasto ai privati come le autostrade o gli aeroporti. Ora avanti con il piano di rilancio" 

 

Leggi anche: Atac, un creditore: "Così evitai di fallire"

Loading ...
Failed to load data.