LA CRONACA

Incidente in volo in Val d'Aosta. Arrestato il pilota dall'aereo

Redazione - 25/01/201917:03Aggiornato 26/01/2019 15:46

Lo scontro è avvenuto vicino al ghiacciaio Rutor, nel vallone di La Thuile, sette le vittime. Il pilota dell'areo è stato accusato di disastro e omicidio plurimi colposi

Philippe Michel, 64 anni, il pilota francese dell'aereo da turismo che il 25 gennaio si è scontrato contro un elicottero è accusato di disastro e omicidio plurimo colposo. L'incidente ha causato la morte di sette persone. Durante l'interrogatorio davanti ai pm, difeso dall'avvocato Jacques Fosson, il pilota si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ancora in ospedale, se l'arresto sarà validato dal gip verrà poi trasferito in carcere a Brissogne.

«Il provvedimento è stato preso alla luce degli elementi raccolti da carabinieri e guardia di finanza in sinergia» ha detto il procuratore capo di Aosta, Paolo Fortuna, all'uscita dal reparto di Rianimazione dove il pilota è ricoverato. Il fascicolo è affidato al sostituto procuratore Carlo Introvigne.

Lo scontro è avvenuto tra un piccolo aereo da turismo e un elicottero privato impegnato nel servizio di heliski sul ghiacciaio del Rutor, nel vallone di La Thuile, in Valle d'Aosta. Il soccorso alpino è intervenuto subito dopo l'incidente, insieme agli elicotteri delle basi di Ivrea, Torino, Borgo Sesia. Il corpo di uno dei due dispersi è stato trovato la mattina del 26 gennaio sepolto sotto diversi metri di neve, a 50 metri dalla carcassa dell'elicottero. 

 

Loading ...
Failed to load data.