LA CRONACA

Il Papa a Panama: «Maria influencer di Dio»

Redazione - 27/01/201910:55Aggiornato 27/01/2019 18:09

Durante la Giornata mondiale dei giovani, Bergoglio ha difeso i ragazzi: «Critichiamo i giovani ma togliamo loro il futuro»

«Maria di Nazaret non compariva nelle ‘reti sociali’ dell’epoca, non era una influencer. Però senza volerlo né cercarlo è diventata la donna che ha avuto la maggiore influenza nella storia». Non è la prima volta che papa Francesco si rivolge ai giovani usando la "loro lingua". Lo ha fatto durante la Giornata mondiale dei giovani a Panama, dove Bergoglio ha toccato temi importanti per i ragazzi, come quello del lavoro e delle opportunità.

«Com'è facile criticare i giovani e passare il tempo mormorando - ha detto davanti a una platea di 6mila persone - quando li priviamo di opportunità lavorative, educative e comunitarie a cui aggrapparsi e sognare il futuro». Il Papa ha insistito sul fatto che non è facile restare positivi verso la vita se ci si ritrova «senza lavoro, senza istruzione, senza comunità, senza famiglia». «Questi quattro 'senza' - ha detto - uccidono».

Bergoglio ha poi invitato al confronto tra le generazioni: «La ricchezza dell’ascolto tra generazioni, la ricchezza dello scambio e il valore di riconoscere che abbiamo bisogno gli uni degli altri, che dobbiamo sforzarci di favorire canali e spazi in cui coinvolgerci nel sognare e costruire il domani già da oggi. Ma non isolatamente, uniti, creando uno spazio in comune. Uno spazio che non si regala né lo vinciamo alla lotteria, ma uno spazio per cui anche voi dovete combattere. Voi giovani dovete combattere per il vostro spazio oggi, perché la vita è oggi. Nessuno ti può promettere un giorno del domani: la tua vita è oggi, il tuo metterti in gioco è oggi, il tuo spazio è oggi. Come stai rispondendo a questo?».

Leggi anche: 

Loading ...
Failed to load data.