LA CRONACA

Un dipendente di Rossopomodoro ha spruzzato deodorante sui suoi colleghi stranieri

Redazione - 29/01/201907:25Aggiornato 07/02/2019 19:23

L'azienda ha aperto un'inchiesta interna e ha condannato il gesto: «Il 35% della nostra forza lavoro è straniera»

«Ma voi a casa non ce l'avete il deodorante? Perché non ve lo mettete?». A parlare, mentre spruzza del deodorante sui i suoi colleghi stranieri, è un dipendente della catena Rossopomodoro (il locale si trova nella stazione di Milano Centrale). «Oh! Disinfestazione!» interviene un altro. L'episodio risalirebbe a domenica 27 gennaio. L'azienda ha aperto un'inchiesta interna. Il video è stato postato da un'altra dipendente, anche lei straniera, sul suo profilo Facebook. Tanti i commenti scandalizzati sotto al post. Ma non mancano quelli di alcuni di utenti che applaudono al gesto: «Che schifo. L'aroma d'Africa riportatevela a casa vostra», scrive un utente.

Rossopomodoro «prende le distanze e si dissocia fermamente dal comportamento discriminatorio che non appartiene né per costume, né per tradizione, né per vocazione all’azienda di origine partenopea», ha scritto l'azienda in una nota ufficiale. Nella catena, spiegano, il 35% della forza lavoro complessiva è straniero. «Il Gruppo Sebeto ha tra i suoi collaboratori ragazzi e ragazze di diverse etnie e di tutte le regioni d’Italia e problemi del genere non si sono mai verificati in tanti anni di storia del gruppo», ha detto l’amministratore delegato Roberto Colombo.

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.