LA CRONACA

Il fermo dei presunti responsabili del tentato omicidio di Manuel - Video

Redazione - 07/02/201910:35Aggiornato 07/02/2019 10:58

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, 24 e 25 anni, sono andati a costituirsi tre giorni dopo il fatto. Portati in carcere a Regina Coeli, ora dovranno rispondere di tentato omicidio e porto abusivo d'arma

Le immagini della polizia mostrano il fermo dei due ragazzi che avrebbero sparato al nuotatore Manuel Bortuzzo. Lorenzo Marinelli, 24 anni, e Daniel Bazzano, 25 anni, hanno confessato e spiegato la dinamica dei fatti durante un lungo interrogatorio in questura davanti ai loro avvocati. I due hanno ammesso di aver sparato per motivi legati a una rissa avvenuta sabato sera in un pub dell'Axa. Per questo motivo, intorno alle 2 della notte fra sabato e domenica, hanno fatto fuoco contro quello che credevano fosse il loro bersaglio: Manuel Bortuzzo, 19 anni che si era fermato a comprare le sigarette insieme alla sua giovane fidanzata. Ora, secondo i medici, non potrà più camminare.

«Siamo qui perché Manuel deve avere giustizia. Siamo mortificati, è stato un gesto inqualificabile». Queste le prime parole di pentimento pronunciate da Marinelli e Bazzano. «Siamo distrutti, è stato un tragico errore». Portati in carcere a Regina Coeli, ora dovranno rispondere di tentato omicidio e porto abusivo d'arma. 

Sullo stesso tema: 

 

 

Loading ...
Failed to load data.