LA CRONACA

Rai: il giornalista Piervincenzi aggredito a Pescara

Redazione - 13/02/201918:25Aggiornato 14/02/2019 15:09

Il reporter si trovava in Abruzzo per realizzare un servizio per la nuova trasmissione di Raidue «Popolo sovrano»

Accade ancora: l'inviato Daniele Piervincenzi, il filmaker Sirio Timossi e il redattore David Chierchini sono stati aggrediti a Pescara da un gruppo di abitanti del quartiere Rancitelli. Piervincenzi e i suoi colleghi mentre stavano lavorando a un'inchiesta sui clan che della periferia pescarese. A renderlo noto è la Rai. Piervincenzi e la troupe di Popolo Sovrano - il nuovo programma condotto da Eva Giovannini e Alessandro Sortino, con Daniele Piervincenzi e che andrà in onda su Raidue - erano entrati in un complesso di case Ater chiamato Ferro di cavallo, considerato la principale piazza di spaccio di Pescara e dell'Abruzzo, per fare delle domande su come si vive nel quartiere. Immediatamente sono stati raggiunti dalle minacce che si sono trasformate in aggressione.

Già a novembre 2017 il reporter era stato aggredito da Roberto Spada, accusato di essere membro dell'omonimo clan di Ostia, mentre lavorava a un reportage per la trasmissione televisiva Nemo- Nessuno escluso. Spada è poi stato condannato, nel dicembre 2018, a 6 anni di carcere, più un anno di libertà vigilata per il pestaggio del giornalista. I giudici della corte d’appello di Roma hanno confermato la sentenza di primo grado, anche nella parte in cui la Procura contesta l’aggravante del metodo mafioso. La corte ha poi fissato un risarcimento in favore della Federazione nazionale della stampa, dell'Ordine dei giornalisti, del Comune di Roma, della Regione Lazio. Oggi il nuovo episodio.

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.