LA CRONACA

Maturità 2019, un errore nella simulazione di latino: il Ministero sbaglia persona

Redazione - 28/02/201918:05Aggiornato 28/02/2019 19:18

Nella seconda prova diffusa dal Miur questa mattina c'era un'inesattezza. Il testo è arrivato nei licei classici di tutta Italia che stanno imparando come affrontare il nuovo esame di Stato

«Caduta e morte di Seiano», con errore. La mattina del 28 febbraio il Miur ha diffuso alle 8.30 le tracce per la simulazione della seconda prova di esame. L'inizio non è stato dei migliori: la piattaforma è andata subito in tilt per i troppi accessi. Oltre a questo, però, c'è stato anche altro. Una volta scaricati i testi gli studenti dei licei classici, o forse i loro professori, si sono accorti che qualcosa non andava nel testo.

Il brano scelto per la traduzione dal latino era di Tacito e veniva dal sesto libro degli Annales. Per non lasciare lo studente completamente in balia di se stesso, il testo era anticipato da un brano di introduzione. Qui si fa riferimento a Livia Drusilla, definendola come la nuora dell'imperatore. La realtà storica è un po' diversa. Livia Drusilla Claudia era la moglie dell'imperatore Augusto e quindi madre dell'imperatore Tiberio.

Un errore che non ha compromesso la traduzione di questa prova ma è arrivato comunque sui banchi di tutti gli studenti dei licei classici italiani. Quest'anno, infatti, il Miur ha deciso di lanciare delle simulazioni nazionali per presentare ai ragazzi del liceo la nuova prova di maturità. Una riforma appena entrata in vigore che ha cambiato la struttura degli esami e il modello di assegnazione dei punteggi.

Loading ...
Failed to load data.