LA CRONACA

Manifesti 25 aprile: Foibe o onda rossa? Lo scontro tra Meloni e il comitato antifascista

Redazione - 12/04/201922:46

La presidente di Fratelli d'Italia si scaglia contro l'iniziativa del comitato antifascista di Roma est. E si rivolge anche alla sindaca Raggi: «Si precipiterà a toglierli?». Dall'associazione però smentiscono: «Dove lei possa avere visto un'allusione alle foibe rimane per noi un mistero»

«Indecenti i manifesti apparsi oggi a Roma: la memoria dei martiri delle Foibe viene calpestata e oltraggiata per attaccare degli avversari politici. Sono schifata e chiedo all'amministrazione M5S di rimuoverli subito». A scriverlo in un post su Facebook è Giorgia Meloni.

I manifesti di cui parla sono quelli apparsi sui muri di Roma, in occasione delle prossime celebrazione del 25 aprile. L'immagine, a dire il vero, non è così chiara. Secondo la leader di Fratelli d'Italia dovrebbero rappresentare una foibe, le grotte in cui nella Seconda Guerra Mondiale sono stati uccisi migliaia di italiani. Eppure non c'è nessuna scritta che rimanda a questo evento storico. Sul cartellone compare solo una frase: «Oggi come ieri Roma Est Antifascista» e l'appuntamento in piazza delle Camelie per la Festa della Liberazione. Giorgia Meloni  chiede anche l'aiuto della prima cittadina: nel post, ha poi aggiunto: «Il sindaco Raggi che si precipitò a togliere i manifesti pro-vita e dei quali non condivideva il contenuto, farà lo stesso anche in questa occasione?».

Il comitato Azione Roma Est Antifascista ha anche creato un evento pubblico su Facebook. Nella descrizione si legge: «Questo 25 aprile intendiamo ridare vita allo storico corteo antifascista a Centocelle. Un corteo che faccia risuonare nelle strade dei nostri quartieri quello spirito di Resistenza antifascista proprio degli studenti e degli abitanti che da sempre si organizzano nel territorio di Roma Est». Un corteo «che riesca ad esprimere quella Resistenza fatta di lotte quotidiane e trasversali: una più generale Resistenza a questo modo di vivere che ci viene imposto».

Roma Est Antifascista ha risposto al post di Giorgia Meloni, spiegando la vera natura dell'illustrazione: «Il manifesto è chiaro: un'onda rossa che strappa un velo nero tenuto assieme con lo scotch giallo e verde, riferimento esplicito ai colori dell'attuale governo. Dove lei possa avere visto un'allusione alle foibe rimane per noi un mistero».

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.