FACT-CHECKING

I follower Twitter inattivi di Boldrini, Di Battista e Meloni

David Puente, Valerio Berra - 06/02/201915:11Aggiornato 06/02/2019 22:27

In esclusiva per Open, il CNR di Pisa ha svolto uno studio approfondito sui follower di una lunga lista di account del mondo politico italiano. Oggi ci occuperemo di Laura Boldrini, Alessandro Di Battista e Giorgia Meloni

Continua l'inchiesta di Open in collaborazione con il CNR di Pisa sui followers Twitter dei politici italiani. Ieri ci eravamo occupati dei tre big di partito, in ordine Luigi Di Maio, Matteo Renzi e Matteo Salvini, oggi ci dedicheremo ad altri tre esponenti scelti dagli utenti attraverso il sondaggio lanciato nella pagina Facebook di Open: Laura Boldrini, Alessandro Di Battista e Giorgia Meloni. Con circa il 70% dei voti, hanno battuto l'altro trio composto da Beppe Grillo, Pietro Grasso e Silvio Berlusconi che racconteremo prossimamente.

Nel nostro precedente articolo avevamo riportato alla fine un glossario - anche qui presente - dove spieghiamo il significato di account «inattivi», «fake» e «bot» . Questi "insiemi" non vanno confusi l'uno con l'altro e l'ultimo, quello dei «bot», lo tratteremo in un secondo momento. Vi racconteremo come il «classificatore» riconosce questi tipi di account e lo faremo attraverso un'intervista a Maurizio Tesconi, responsabile del gruppo di ricerca Web Application for the Future Internet dell’Istituto di Informatica e Telematica del CNR di Pisa.

 

Laura Boldrini

In ordine alfabetico iniziamo con Laura Boldrini, ex Presidente della Camera dei Deputati e oggi deputata Leu, già vittima di innumerevoli bufale sul suo conto che hanno scatenato molte polemiche online sui suoi presunti parenti che percepirebbero lauti stipendi presso le istituzioni. Nello studio del CNR di Pisa, ottenuto da Open il 30 gennaio 2019, sono stati sottoposti dal «classificatore» 841.074 followers sui circa 869.129 (oggi tocca i 870 mila).

Circa il 13% dei follower vengono considerati utenti «umani», per un totale di 107.862 account. Con gli «inattivi» tocchiamo un 84% equivalente a 708.938 account. Il 3% restante risulta «fake», pari a 24.274 account. 

Come avevamo spiegato nel precedente articolo, le analisi vengono effettuate anche sugli utenti «inattivi» al fine di identificare tra questi eventuali «umani» o «fake». Mettendo in pasto al «classificatore» 868.738 followers sono stati individuati 612.533 «umani» (71%) e 256.205 «fake» (29%).

 

Alessandro Di Battista 

L'ex deputato Alessandro Di Battista, molto attivo nella campagna politica in vista delle prossime europee per conto del Movimento 5 Stelle, ha ottenuto dal 2012 ad oggi 249 mila follower, dei quali 223.739 sono stati analizzati dal «classificatore» del CNR di Pisa.

Sono stati individuati 62.008 account «umani», pari al 28% del totale analizzato. L'insieme degli «inattivi» tocca il 67% equivalente a 148.952 account. I «fake» sono 12.779, ossia il 6%.

Il secondo passaggio del «classificatore» viene fatto su 237.913 followers, dove gli «inattivi» vengono suddivisi e sommati tra «umani», per un totale di 184.471 account (78%), e «fake», pari a 53.442 followers (22%).

 

Giorgia Meloni

La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni è iscritta a Twitter dal 2010 e ad oggi tocca i 737.739 followers. Il CNR di Pisa ne ha analizzati 708.375 ottenendo risultati in parte simili a Laura Boldrini.

La percentuale degli utenti «umani» tocca il 13%, come l'ex Presidente della Camera dei Deputati, con un totale di 92.136 account. Gli «inattivi» sono l'83% del totale, equivalenti a 589.568 account, mentre i «fake» toccano il 4% pari a 26.671 followers.

L'ultimo passaggio del «classificatore», che smista gli «inattivi» e li somma agli altri due insiemi per un totale di 733.984 followers, ha ottenuto una percentuale di utenti «umani»  pari al 64% (472.317 account), mentre il restante 36% è stato individuato come «fake» (261.667 followers).

 

Conclusioni

Il numero dei follower di Laura Boldrini e Giorgia Meloni è largamente superiore a quello di Alessandro Di Battista, godendo anche di due anni in più di presenza su Twitter. In termini di percentuali i «fake» non sono tanto distanti tra loro, significative le proporzioni relative agli account «inattivi» e «umani» dove Boldrini e Meloni sono quasi alla pari, mentre Alessandro Di Battista ha numeri più elevati. In termini di dati assoluti ad avere più utenti «umani» è Laura Boldrini, con 107.862 utenti, seguita da Giorgia Meloni (92.136) e Alessandro Di Battista (62.008). In tutto questo, gli «inattivi» continuano ad essere il grosso problema per tutti i followers dei politici fino ad ora analizzati.

Open, in collaborazione e in esclusiva con il CNR di Pisa, ha analizzato altri 16 account Twitter della sfera politica italiana. Nei prossimi giorni pubblicheremo ulteriori analisi, partendo dal trio Beppe Grillo, Pietro Grasso e Silvio Berlusconi.

 

Glossario

Account inattivi: utenti che nella loro timeline hanno fatto meno di 3 post (<3) oppure che non hanno postato tweet da almeno 90 giorni.

Account fake: utenti creati per aumentare il numero di follower, si possono ottenere attraverso diversi servizi online a pagamento e non vanno confusi con i «bot».

Account bot: in breve (verrà descritto in una prossima pubblicazione più approfondita) utenti creati per interagire in maniera automatica e artificiale.

Loading ...
Failed to load data.