IL MONDO

Caccia alle bufale: il 2018 non è l'anno degli incidenti aerei

David Puente - 02/01/201918:27Aggiornato 24/01/2019 15:40

Il 2018 è stato davvero l'anno degli incidenti aerei? Se avete paura di volare ecco i dati reali che dovete leggere per andare tranquilli

Le morti per incidenti aerei salgono bruscamente nel 2018, con oltre 500 vittime rispetto alle 59 del 2017. Cosa c’è davvero dietro questo dato? Raccontato in questo modo, se avete paura di volare vi convincerete ancora di più a non prendere un aereo per i prossimi decenni, ma abbiamo letto i dati e vogliamo tranquillizzarvi.

 

È assolutamente vero che nel 2018 ci sono stati più incidenti e vittime rispetto al 2017, ma se guardiamo bene scopriamo che ci sono state annate peggiori: l’anno scorso ci sono stati 19 incidenti, nel 2014 ce ne sono stati 21, nel 2013 ben 29 e addirittura 36 nel 2011. Per quanto riguarda le vittime, abbiamo un dato peggiore rispetto alle 562 del 2018: nel 2014 ce ne sono state 990, nel 2010, 943.

 I dati dal 2009 al 2018.

Lasciamo da parte i numeri e andiamo a vedere tutti gli altri aspetti dei dati pubblicati dall’Aviation Safety Network, il sito che raccoglie le informazioni ufficiali sugli incidenti aerei avvenuti nel mondo e che viene citato da tutti i media che hanno raccontato questo “disastroso 2018”. Il dataset fa riferimento a tutti gli incidenti dal 1946 ad oggi. Include dirottamenti, sabotaggi e abbattimenti, esclude i voli militari e considera soltanto i velivoli civili che trasportano minimo 14 passeggeri, cargo o per il training dei piloti. La parte più interessante è la lista degli incidenti che ci rivela la nazionalità e il nome della compagnia aerea.

 Wikipedia |  Il velivolo della Iran Aseman Airlines, linea bandita in Europa.

In pratica, nel 2018 abbiamo assistito per la stragrande maggioranza a incidenti aerei avvenuti in paesi come il Nepal, Cuba, Kenya, Guinea, Micronesia e Repubblica Democratica del Congo, in possesso di compagnie aeree locali e alcune persino bandite dal territorio europeo perché non rispettavano gli standard di sicurezza, tra queste la Iran Aseman Airlines che nell’incidente del 18 febbraio aveva causato la morte di 66 persone. Anche il tipo di velivolo è abbastanza indicativo, tra questi molti di piccola dimensione e a turboelica come il Junkers Ju 52 caduto in Svizzera il 4 agosto.

 La mappa degli incidenti del 2018 e i tipi di velivoli.

Anche il 2017 è stato caratterizzato da queste variabili, ma per trovare un incidente più "europeo" dobbiamo parlare del volo EgyptAir 804 caduto nel Mediterraneo il 29 maggio 2016. Per quanto riguarda gli incidenti avvenuti in Paesi come gli Stati Uniti troviamo per lo più aerei cargo o dei piccoli turboelica Cessna 208 Caravan.

 Wikipedia |  Il modello Junkers Ju 52 caduto in Svizzera nel 2018

Se volete fare un viaggio a Parigi, Londra, Madrid, Berlino o andare in qualche luogo caldo dove trascorrere le vacanze invernali, i dati riportati dall’Aviation Safety Network dovrebbero rassicurarvi piuttosto che allarmarvi.
 

Loading ...
Failed to load data.