IL MONDO

Cybersecurity: la Russia vuole disconnettersi dalla rete internet mondiale

Redazione - 12/02/201908:44Aggiornato 12/02/2019 08:56

Mosca sta pensando di effettuare un test contro i cyber attacchi. Entro aprile potrebbe isolarsi dalla rete globale

La Russia intende disconnettersi dalla rete internet mondiale per testare la sua capacità di reagire a un cyber attacco. Entro aprile dunque i dati scambiati tra gli utenti e altre organizzazioni rimarranno all'interno dei server di Mosca. L'obiettivo sarà quello di verificate la sicurezza della rete internet .

Il test fa parte di una proposta di legge, presentata a dicembre, che permetterebbe agli ISP russi di operare anche nel caso di un attacco straniero e isolare la connessione del Paese. Entro il 2020, secondo le previsioni, il 95% del traffico dati russo sarà reindirizzato verso server locali e non uscirà dai confini della Federazione. Se doveste trovarvi in Russia durante il test e vogliate usare il vostro telefono sappiate che le vostre richieste saranno gestite direttamente da Roskomnazor, organismo russo di sorveglianza delle telecomunicazioni. 

Secondo molti questo test sarebbe  una risposta alle critiche rivolte dalla Nato a Mosca di essere responsabile di vari attacchi alla cyber sicurezza internazionale e di interferenze online. Putin vorrebbe così assicurare l'indipendenza della rete russa nel caso di sanzioni occidentali, che vedrebbero la Russia tagliata fuori dall'accesso a internet. La mossa del Presidente russo potrebbe portare il Cremlino, inoltre, più vicino alla sovranità della rete cinese, un piano che rientrerebbe nell'accordo sullo sviluppo dell'informazione siglato con il Presidente della Repubblica Popolare cinese Xi Jinping.

Leggi anche

 

 

Loading ...
Failed to load data.