IL MONDO

Fuga di notizie dagli Usa: pronto un intervento umanitario in Venezuela

Redazione - 15/02/201920:10Aggiornato 16/02/2019 13:27

Lo scoop arriva da «Associated Press». L'operazione dovrebbe partire sabato 16 febbraio. Questa decisione potrebbe accelerare il cambio di governo a Caracas

Gli Usa sarebbero pronti a far partire una missione umanitaria per mettere pressione a Nicolas Maduro affinché si dimetta, lasciando spazio al presidente ad interim Juan Guaidó. La fuga di notizie arriva dal dipartimento di Stato americano ed è stata ripresa dall'Associated Press.

A partire da sabato 16 febbraio, l'aeronautica militare americana comincerà a consegnare 250 tonnellate di alimenti di base e medicinali. Da tempo, la crisi politica in Venezuela è anche una crisi economica e sociale. Gli aiuti umanitari saranno fatti arrivare alla città di confine di Cucuta. 

 

Gli aiuti umanitari dell'Onu sono ancora fermi al confine tra Colombia e Venezuela per ordine del presidente Maduro. Nella comunità internazionale è scattata una «gara» per dare assistenza umanitaria: da una parte ci sono gli Stati Uniti, che appoggiano Guaidó, dall'altra Russia e Cina, schierati con Maduro. Riuniti a Washington, i 25 Paesi che fanno parte dell'Organizzazione degli Stati Americani hanno annunciato che doneranno 100 milioni di dollari al Venezuela per sostenere Juan Guaidó.

In precedenza il presidente americano Donald Trump aveva dichiarato di non escludere un possibile intervento militare in Venezuela. La fuga di notizie è coincisa con la decisione da parte dell'amministrazione Trump di imporre nuove sanzioni finanziarie nei confronti di ufficiali dell'intelligence venezuelana e un pezzo grosso del business del petrolio, il Generale Manuel Quevedo, presidente della compagnia petrolifera venezuelana PDVSA. Si tratterebbe della prima volta che l'aeronautica militare americana partecipa a una missione umanitaria nel Paese sudamericano.

 

Sullo stesso tema:

Loading ...
Failed to load data.