IL MONDO

«Il colonialismo, opera civilizzatrice»: il tema in una scuola elementare francese

Redazione - 03/03/201910:11Aggiornato 03/03/2019 10:15

La maestra ha chiesto ai suoi studenti di riflettere sui presunti aspetti positivi del colonialismo (europeo). Una lezione che non è piaciuta ad alcuni genitori

«Senza pertanto scordarsi degli aspetti negativi della colonizzazione, non bisogna neppure dimenticare i benefici che ha avuto per le popolazioni coinvolte. Innanzitutto i colonizzatori hanno portato l'istruzione e una lingua comune....». Recita così il quesito comparso su un compito in una scuola elementare di Nantes, in Francia. Un richiamo all'imparzialità che però sa molto di revisionismo storico. Secondo il padre di una delle alunne della cittadina francese - porto storico nella tratta degli schiavi dal 17esimo al 19esimo secolo - dove è avvenuto l'incidente, si tratta di un modo «inappropriato di parlare ai ragazzi». 

Da quì è nata la polemica, poi arrivata anche su Facebook, dove il padre ha postato una foto del compito, suscitando nuove polemiche. Il preside della scuola si è difeso dicendo che il quesito è stato preso fuori contesto. La scuola da tempo porta avanti un programma che ha come obiettivo presentare punti di vista differenti - e divergenti - sul passato coloniale francese e europeo. La maestra che ha assegnato il compito aveva in passato discusso con gli studenti anche del ruolo della Francia nella tratta degli schiavi, per esempio. 

Ma parlare di «missione civilizzatrice» evoca fantasmi: una valutazione culturale, usata nell'Ottocento per giustificare l'espansione coloniale francese (e europea) nel mondo, a partire dal Mediterraneo in Paesi come l'Algeria e la Tunisia. Un'eredità di cui si parla ancora oggi, dal Franco delle colonie evocato dal Movimento 5 Stelle nella loro battaglia retorica contro Emmanuel Macron, le disuguaglianze tra Paesi più e meno sviluppati dal punto di vista economico, ma anche in termini di (mancata) integrazione e coesistenza tra culture diverse.

Leggi anche

 

Loading ...
Failed to load data.