IL MONDO

Bulgaria, agenti usano spray al peperoncino contro i manifestanti, ma il vento non è dalla loro parte - Il video

Redazione - 18/03/201922:00Aggiornato 18/03/2019 22:15

La polizia bulgara ha tentato di disperdere i manifestanti davanti al Palazzo del Consiglio dei Ministri di Sofia usando lo spray urticante, ma qualcosa è andato storto

Sabato 16 marzo alcuni manifestanti si sono riuniti davanti al Parlamento di Sofia, richiedendo un referendum per il cambiamento della legge elettorale, ma anche elezioni anticipate e maggiore lotta alla corruzione. I manifestanti hanno tentato di sfondare il cordone della polizia davanti al palazzo del Consiglio dei Ministri, e la polizia ha reagito per ripristinare l’ordine. 

Per disperdere i manifestanti le forze dell’ordine hanno utilizzato lo spray al peperoncino, ma non hanno tenuto conto del forte vento. Il risultato? La nebulizzazione piccante è volata indietro, proprio contro gli stessi agenti che l’hanno spruzzata verso i contestatori. Il video dell’accaduto, nel frattempo, è diventato virale sui social in tutto il mondo. 

Le autorità bulgare hanno in seguito comunicato che né tra gli agenti, né tra i manifestanti nessuno ha fortunatamente riportato gravi danni legati allo spray urticante.

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.