IL MONDO

Norvegia, la nave in avaria si muove verso il porto di Molde: «Esperienza terrificante» - Video

Redazione - 24/03/201907:55Aggiornato 25/03/2019 17:33

Dopo l'evacuazione dei primi 300 passeggeri via elicottero, la nave è riuscita a dirigersi verso il porto, intervistati dalla Bbc i superstiti parlano di esperienza «terrificante»

Prima il trasbordo via elicottero, poi la decisione del capitano di muoversi lentamente verso il porto, anche se uno dei 4 motori è ormai in avaria. Dovrebbe concludersi così la terribile avventura dei 1.300 passeggeri della nave da crociera Viking Sky che ieri pomeriggio hanno visto l'enorme imbarcazione inclinarsi paurosamente e quasi piegarsi su un lato, in balia delle onde.

Sono state ore di estrema paura, anche perché il vento e il mare in tempesta hanno impedito alle scialuppe di salvataggio di muoversi verso terra, come era stato inizialmente tentato per velocizzare lo sbarco. Alla Bbc, alcun passeggeri raggiunti telefonicamente hanno parlato di un'esperienza «terrificante».

Per il pomeriggio, la notte e l'alba di oggi (con una interruzione ad un certo punto) l'evacuazione ha proceduto con estrema lentezza. L'account Twitter della passeggera Alexus Sheppard ha continuato a documentare quanto accadeva all'interno della nave, a partire dalle impressionanti immagini delle onde e del movimento dell'enorme imbarcazione a causa del mare in tempesta.

Nei suoi ultimi messaggi, Sheppard mostra i passeggeri ormai tutti con i giubbotti di salvataggio addosso che aspettano l'ordine di evacuazione nella sala cinema. Molti, alla fine, si sono addormentati. La situazione di pericolo quindi si è stabilizzata, anche se ci vorrà parecchio tempo prima che tutti riescano a lasciare la nave.

L'evacuazione sta procedendo in elicottero. Nelle ultime comunicazioni ufficiali le autorità norvegesi parlano di 180 persone salvate. Sheppard però scrive che sarebbero riusciti a tornare a terra in 350.

Il Centro di coordinamento di salvataggio della Norvegia meridionale (Jrccsn) ha comunicato che non vi è alcun pericolo per le persone ancora a bordo della nave e che il ponte aereo messo in atto potrà accoglierle tutte. Hanno poi aggiunto che le operazioni accelereranno appena ci sarà più luce e migliorerà il tempo.

Loading ...
Failed to load data.