IL MONDO

Usa, troppi migranti al confine con il Messico: Trump silura la ministra dell'Interno

Redazione - 08/04/201907:32Aggiornato 08/04/2019 12:47

Kirstjen Nielsen, 47 anni, sarà sostituita ad interim da Kevin McAleenan, ex commissario per la protezione delle dogane e del confine. Secondo Trump, Nielsen avrebbe avuto una politica troppo morbida verso i migranti

Continua lo stillicidio di personale alla Casa Bianca. L'amministrazione Trump lascia dietro di sé un altro pezzo. Dopo le dimissioni lo scorso dicembre del capo del Pentagono James Mattis e del chief of staff della Casa Bianca John Kelly, ha lasciato il suo incarico anche la ministra dell'Interno.

Con un tweet Trump ha annunciato che: «Il segretario della Homeland Security Kirstjen Nielsen lascerà la sua posizione e vorrei ringraziarla per il suo servizio», ha scritto il Presidente americano per poi chiarire che: «Ho il piacere di annunciare che Kevin McAleenan, l'attuale commissario per la difesa delle dogane e del confine diventerà segretario del dipartimento per la sicurezza nazionale. Ho fiducia che Kevin farà un grande lavoro».

Shutterstock | Kirstjen Nielsen

I motivi dell'addio di Kirstjen Nielsen

A turbare Trump sarebbe stato l'aumento dei migranti al confine con il Messico. Il tycoon ha ritirato anche la nomina di Ronald D. Vitiello per la guida dell'agenzia per l'immigrazione (Ice) spiegando che vuole una politica più dura.

Nielsen, 47 anni, era stata nominata ministra dell'Interno nel dicembre del 2017, prendendo il posto del suo mentore John Kelly, diventato nel frattempo capo di gabinetto alla Casa Bianca. Nielsen è stata tra le fautrici delle ferme politiche sui migranti, come la separazione dei figli al confine e del taglio degli aiuti ai Paesi dell'America centrale.

L'ex ministra è stata spesso accusato, da varie voci all'interno dell'amministrazione, di non aver saputo frenare le ondate dei migranti e di non essere stata capace di garantire la sicurezza della frontiera con il Messico.

Kevin McAleenan

Kevin McAleenan è il successore ad interim

Il nuovo capo della sicurezza nazionale ad interim è Kevin McAleenan, 47 anni, avvocato, è figlio di immigrati: madre finlandese e padre legato all'immigrazione irlandese. Ha servito come commissario per la protezione delle dogane e dei confini dal 2017. Nei tre anni precedenti ne era stato il numero due.

Prima ancora era stato direttore dello stesso organismo all'aeroporto internazionale di Los Angeles. Dopo l'11 settembre ha aiutato l'Fbi a sviluppare una strategia antiterrorismo per la sicurezza dei confini, ricevendo per questo nel 2015 alcune onorificenze.

Sullo stesso tema

Loading ...
Failed to load data.