PRIMO PIANO

La bufala di Natale: Assange e Proto ospiti a Sanremo 2019

David Puente - 25/12/201813:12Aggiornato 07/02/2019 16:36

All'origine di tutto un finto comunicato diffuso tramite le agenzie stampa. La smentita è arrivata dalla Rai

Il 24 dicembre 2018 viene diffusa un'agenzia Ansa dove si sostiene che Julian Assange e Alessandro Proto saranno ospiti della prima serata dell'edizione 2019 del Festival di Sanremo:

SANREMO, JULIAN ASSANGE SARA' OSPITE PRIMA SERATA FESTIVAL
Sanremo: ospiti della prima serata saranno il giornalista Julian Assange e il businessman Alessandro Proto. (ANSA).

In seguito due testate giornalistiche, La Stampa e Il Secolo XIX, pubblicano, legittimamente sulla base di un testo d'agenzia, due articoli dal titolo "Julian Assange ospite della prima serata del Festival di Sanremo" e "Sanremo, la Rai annuncia chi sarà il primo ospite del Festival: Alessandro Proto".

L'operazione è ben orchestrata, inviando un comunicato stampa alla vigilia di Natale quando l'attenzione è bassa e si lavora in pochi per fare tanto, ma soprattutto difficile da verificare perché gli uffici stampa sono chiusi o i responsabili sono insieme alle loro famiglie per trascorrere le feste in santa pace. Dei santi a Natale ci sono, ossia coloro che oggi nonostante il giorno di festa lavorano negli uffici stampa della Rai e che ci hanno gentilmente confermato che era una bufala.

I dettagli della bufala

Oltre a Julian Assange è presente un altro nome nei comunicati condivisi dalla stampa, in particolare da Il Secolo XIX:

«La scelta è stata fatta in base al prossimo film in uscita nelle sale cinematografiche basato sulla vita di Proto e diretto da Martin Scorsese»

Non è la prima volta che Martin Scorsese viene associato ad Alessandro Proto, infatti circolava una bufala su questo presunto film di cui non si ha traccia dal 2014. Dall'articolo de Il Secolo XIX leggiamo il presunto comunicato Rai che fin dall'inizio risulta molto dubbioso per il modo in cui viene posto:

«La Rai è orgogliosa di poter presentare ospiti che possano parlare ai giovani e a chi ha difficoltà nel trovare la propria strada professionale - si legge nella nota - Alessandro Proto è ormai diventato un’icona del mondo del business a livello mondiale e siamo certi farà piacere a molti telespettatori ascoltare le sue parole».

Su La Stampa leggiamo la somma relativa al presunto gettone di presenza pari a 150 mila euro:

«Assange - prosegue la nota -, noto per aver collaborato con il sito WikiLeaks, ha portato alla luce moltissimi file top secret che vedono coinvolti i potenti di tutto il mondo, mentre Proto ha rivelato al mondo quanto sia facile manipolare la stampa mondiale che ha convinto anche il regista statunitense Martin Scorsese a girare un film sulla sua vita - spiega la nota -. Entrambi percepiranno un cachet di 150.000 euro. Per la Rai è motivo di orgoglio poter avere come primi ospiti di San Remo due personaggi tanto controversi quanto affascinanti».

Alessandro Proto è un nome noto nel mondo della disinformazione, lui stesso più volte ha ammesso di aver ingannato il giornalismo italiano con i suoi comunicati stampa dove annunciava fantastiche storie sul suo conto e di personaggi famosi.

Loading ...
Failed to load data.