PRIMO PIANO

Bari, il comune ti paga se vai al lavoro in bici

Redazione - 04/01/201914:32

Il sindaco Decaro illustra a OPEN i rimborsi e le agevolazioni varati per i cittadini che sceglieranno di andare in bicicletta

Dopo i provvedimenti sui cotton fioc messi al bando dal 1 gennaio, l'Italia continua il suo percorso tra le iniziative green. Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), ha salutato il nuovo anno con una novità per tutti gli amanti delle biciclette. 


Il Comune di Bari sarà il primo in Italia ad attivare un doppio incentivo per l'utilizzo effettivo delle due ruote all'interno dell'area urbana. 


"Ci sono due tipologie di incentivi" ha spiegato Decaro a OPEN. "Il primo è rivolto all'acquisto della biciclette e si ottiene direttamente dal rivenditore". Tramite la partecipazione a un bando, che è già stato lanciato ufficialmente, i rivenditori potranno concordare da subito con il Comune il prezzo delle bici all'interno del loro catalogo. Al momento dell'acquisto, il cittadino potrà acquistarla direttamente con lo sconto applicato, fino a 150 euro per le biciclette tradizionali e 250 euro per quelle elettriche. "Il cittadino fa un'autocertificazione, noi la verifichiamo e paghiamo direttamente il rivenditore. Il cittadino non deve fare alcun passaggio".
 

Il secondo incentivo è invece di tipo chilometrico, ed è quello che marca una reale differenza con gli altri comuni d'Italia. Bari, infatti, ha in programma di rimborsare chiunque utilizzi la bici per i tragitti casa-lavoro: "Monteremo un dispositivo GPS sulle bici per monitorare i chilometri effettivamente percorsi", ha detto il Sindaco.
 

Per i veicoli tradizionali, il rimborso previsto per il tragitto è di 0,20 centesimi al chilometro, per un massimo di 1 euro al giorno e 25 mensili. Per quelli a pedalata assistita, invece, sarà pari a 0,10 centesimi ogni chilometro. Per ogni tragitto urbano che esuli da quello casa-lavoro, il rimborso sarà pari a 0,04 o 0,02 centesimi a chilometro, a seconda del tipo di bici. 
 

Il sistema è ancora sperimentale, e verrà testato su 1.000 biciclette nel corso dei primi quattro mesi dall'avvio dell'iniziativa. "L'idea", ha detto Decaro, "è di mettere in palio anche degli extrabonus per i primi dieci beneficiari maggiorenni". Chi tra i cittadini avrà pedalato più degli altri, potrà contare su un regalo extra di 50 euro al mese. 


Leggi anche: 

Loading ...
Failed to load data.