PRIMO PIANO

Elezioni suppletive a Cagliari, crolla affluenza. Pd prende il seggio ai 5 Stelle

Redazione - 21/01/201908:41Aggiornato 21/01/2019 11:20

A occupare il posto alla Camera dell'ex deputato 5 Stelle Andrea Mura, dimessosi dopo le accuse di assenteismo, sarà Andrea Frailis, 62 anni. Il candidato del Pd ha ottenuto il 40,4% delle preferenze

È l'astensione record il dato allarmante delle elezioni suppletive del 20 gennaio a Cagliari (e in sette comuni dell'hinterland): solo il 15,6% degli aventi diritto è andato a votare. Per il primo appuntamento elettorale dell'anno sono scesi in campo numerosi esponenti nazionali, un assaggio di quello che succederà in vista delle Regionali di febbraio. A occupare il seggio alla Camera dell'ex deputato 5 Stelle Andrea Mura sarà Andrea Frailis, 62 anni. Il candidato del Pd, giornalista della tv locale Videolina, ha ottenuto il 40,4% delle preferenze. Un dato in crescita, rispetto alle politiche del 2018 quando il centrosinistra (senza Liberi e Uguali) aveva ottenuto il 19%.

Il Partito Democratico conquista quindi un seggio in più alla Camera (qui i dati definitivi). Il Movimento 5 Stelle aveva puntato su Luca Caschili, ingegnere ambientale e assessore comunale a Carbonia. Per lui le preferenze si sono fermate al 28,9%. È stato il primo a complimentarsi con Frailis, riconoscendo il suo trionfo quando lo scrutinio era oltre metà strada. Il centrodestra, con la rinnovata alleanza Lega-Forza Italia e l'arrivo nell'Isola in due momenti differenti di Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, non è riuscito a conquistare il seggio lasciato libero da Andrea Mura.

Il velista Mura era stato scelto dai 5 Stelle come candidato della società civile in vista delle elezioni politiche del 4 marzo 2018. Ad agosto, si era dimesso dopo le accuse di assenteismo. «La politica si può svolgere anche in barca, per il bene dell'umanità, come faccio io», aveva detto alla Nuova Sardegna, dopo le critiche arrivate dal deputato (ed ex presidente della regione Sardegna) Ugo Cappellacci. Le sue dimissioni erano state accettate dalla Camera dei deputati, con voto a scrutinio segreto, il 27 settembre 2018.

L'unica donna in questa competizione, Daniela Noli, 42 anni, si è fermata invece al terzo posto con il 27,8% delle preferenze, al di sotto del 32% ottenuto dal centrodestra lo scorso 4 marzo. Al quarto ed ultimo posto, l'esponente di CasaPound, Enrico Balletto. Il 45enne, allenatore di pallavolo e già candidato nell'uninominale al Senato in occasione delle ultime politiche, è arrivato sotto il 3%.

Loading ...
Failed to load data.