PRIMO PIANO

Dl Semplificazioni, dai rifiuti tracciabili agli Ncc: tutte le novità

Chiara Piselli - 05/02/201921:28Aggiornato 06/02/2019 12:04

I 600 emendamenti sono arrivati blindati alla Camera. Il decreto scade il 12 febbraio ed entro quella data deve essere convertito in legge. Ecco cosa comprende l'ultima versione del testo

Bagarre in Aula a parte, il governo pone la fiducia sul dl Semplificazioni all'esame della Camera. Nessuna modifica dunque ai 600 emendamenti già approvati dal Senato. Anche perché il decreto scade il 12 febbraio ed entro quella data deve essere convertito in legge. Nel suo iter in Commissione, si era trasformato in un decreto omnibus ma il pressing del Quirinale - che aveva espresso dubbi sulla estrema eterogeneità dei temi inclusi - ha fatto in modo che la maggioranza asciugasse il testo con una bella sforbiciata agli emendamenti. E allora vediamo cosa comprende l'ultima versione del testo asciugato sul quale il governo ha posto la fiducia. 

Riccardo Fraccaro | Ministro per i Rapporti con il Parlamento
  • Cancellata la tassa sulla bontà: l'aliquota Ires per le no profit, che con la legge di bilancio era stata raddopiata al 24%, torna al 12%.
  • Nuove regole per gli Ncc: prevista per gli Ncc la possibilità di operare in ambito provinciale ma senza dover tornare sempre in rimessa. Stop al rilascio di nuove autorizzazioni fino alla piena operatività di un nuovo archivio informatico pubblico nazionale che registrerà tutte le licenze, comprese quelle dei taxi.
  • Rottamazione bis anche per chi non è in regola con le rate: si potrà aderire alla rottamazione delle cartelle anche se non si sono rispettati i termini della rottamazione bis.
  • Moratoria di 18 mesi sulle trivelle: sospensione di 18 mesi, in attesa della stesura del Piano sulle aree idonee, dei permessi per la ricerca di idrocarburi e le indagini sul terreno. Previsto anche un aumento dei canoni di concessione pari a 25 volte.
  • Rinvio della scadenza per la restituzione del prestito ad Alitalia: è slittata al 30 giugno 2019 la scadenza per la restituzione del prestito ponte ad Alitalia, con la specifica che il rientro del prestito si riferisce all'intero finanziamento, pari a 900 milioni.
  • Non occorre lasciare subito la casa pignorata: fino a quando non si riceve il decreto di trasferimento - che conclude l'espropriazione forzata dell'immobile pignorato - tutti i debitori proprietari di case pignorate, e i familiari che con lui convivono, non perdono il possesso e l'uso dell'immobile.
  • Rigopiano, 10 milioni alle famiglie delle vittime: è stata autorizzata la spesa di 10 milioni di euro per l'anno 2019 in favore delle vittime e di coloro che, a seguito del disastro di Rigopiano hanno subito lesioni gravi o gravissime.
  • Obbligo di etichetta per tutti gli alimenti: il decreto inserisce l'obbligo di indicare in etichetta l'origine di tutti gli alimenti. Finora in Italia questo obbligo valeva solo per alcuni tipi di alimenti come latte e derivati, riso, grano, pasta, concentrato di pomodoro e pollo.
  • Sostegno alle zone economiche speciali (Zes): il decreto prevede semplificazioni per accelerare l'insediamento e la realizzazione delle Zone economiche speciali. Palazzo Chigi sarà la cabina di regia per le Zes.
  • I rifiuti saranno tracciabili: viene inserito un registro elettronico nazionale per la tracciabilita dei rifiuti gestito dal ministero dell'Ambiente.
  • Iter più breve per la banda larga: semplificata l'istallazione dell'infrastruttura di banda larga. Viene tagliato anche, da 120 a 90 giorni, il termine per il parere del soprintendente sula posa dei cavi.
  • L'agenda digitale sarà gestita dal premier: dal primo gennaio 2020 i poteri e le funzioni del commissario straordinario per l'attuazione dell'Agenda digitale saranno attribuiti al presidente del Consiglio dei ministri.
  • Via libera alle definizioni di blockchain e smart contract: approvate le definizioni delle "tecnologie basate su registri distribuiti" - Blockchain e Smart Contract - e le relative linee guida. L'Agenzia per l'Italia Digitale individua «gli standard tecnici che le tecnologie basate su registri distribuiti devono possedere ai fini della memorizzazione di un documento informatico che comporta effetti giuridici della validazione temporale elettronica».
  • 300 milioni al fondo Imu - Tasi: nella legge di Bilancio l'importo era stato ridotto a 190 milioni. Con il dl Semplificazioni torna a 300 milioni il rifinanziamento del fondo Imu-Tasi.
  • 1.851 poliziotti in più: il decreto prevede l'assunzione di 1.851 agenti di polizia attraverso lo scorrimento della prova scritta del concorso pubblico bandito a maggio 2017.
  • Le concessioni idroelettriche saranno regionali: via libera alla regionalizzazione delle concessioni idroelettriche. Il provvedimento prevede che, alla scadenza delle concessioni e nei casi di decadenza o rinuncia, le opere che funzionano regolarmente passino senza compenso in proprietà alle Regioni.
Loading ...
Failed to load data.