PRIMO PIANO

Riaperto l'aeroporto di Ciampino, rientrano i passeggeri

Redazione - 07/02/201915:45Aggiornato 07/02/2019 17:26

È stato riaperto l'aeroporto di Ciampino dopo che sono terminale le operazioni per neutralizzare i tre ordigni bellici ritrovati nello scalo. i passeggeri sono stati fatti rientrare e a breve riprenderà l'operatività dell'aeroporto. 

L'aeroporto di Ciampino è stato riaperto dopo che sono terminale le operazioni per neutralizzare i tre ordigni bellici ritrovati nello scalo. i passeggeri sono stati fatti rientrare e a breve riprenderà. 

L’aeroporto di Ciampino di Roma era stato temporaneamente chiuso a causa del ritrovamento di ordigni bellici: le partenze e gli arrivi sono stati sospesi. Artificieri dell'esercito sono al lavoro per disinnescare tre ordigni risalenti alla seconda guerra mondiale di manifattura tedesca trovati all'aeroporto. Specialisti del 6° Reggimento Geni dell'Esercito sono impegnati a disinnescare gli ordigni del peso complessivo di 150 chili per un totale di 75 chili di esplosivo. Per permettere le delicate operazioni di disinnesco è stata evacuata l'intera area dell'aeroporto di Ciampino. Gli ordigni sono stati rinvenuti durante i lavori di manutenzione dei piazzali di sosta degli aeromobili.

«Al momento, la durata prevista dell'intervento è di circa tre ore - si legge nel documento di Adr - I voli programmati, in arrivo e in partenza sullo scalo di Ciampino, nella fascia oraria di sospensione delle attività potranno essere ritardati od operare per/da l'aeroporto di Fiumicino». Nella nota viene, infine consigliato di contattare la compagnia aerea di riferimento per avere informazioni di dettaglio sul proprio volo. Ulteriori aggiornamenti verranno forniti in tempo reale sul sito, sull'app e sui social network di Aeroporti di Roma. 

Sono stati predisposti dei bus navetta per trasferire dall'aeroporto di Ciampino a Fiumicino numerosi viaggiatori evacuati e per dirottarli su altri voli in partenza da Fiumicino. Intanto una trentina di addetti impiegati della società Aeroporti di Roma, al momento, si trovano fuori al piazzale antistante le aerostazioni di Ciampino per fornire assistenza e dare informazioni in tempo reale ai circa 750 passeggeri evacuati.

«Tutti i passeggeri coinvolti nella chiusura dell'aeroporto di Ciampino devono essere indennizzati per i disagi subiti, e in loro favore deve essere garantita una informazione precisa e tempestiva circa la situazione dello scalo e dei voli». Lo afferma il Codacons, commentando quanto accaduto oggi presso l'aeroporto romano.
«In caso di ritardi nelle partenze o negli arrivi dei voli o, ancora peggio, di cancellazione dei collegamenti aerei, in favore dei viaggiatori deve essere disposto il rimborso del biglietto e un equo risarcimento per i danni subiti - spiega il presidente Carlo Rienzi - Non possono essere infatti gli utenti a pagare il prezzo della situazione verificatasi all'aeroporto di Ciampino e, seppur in presenza di cause di forza maggiore, chiediamo alle compagnie aeree di riconoscere i diritti dei consumatori. In tal senso il Codacons si mette a disposizione dei passeggeri per offrire assistenza e supporto legale», conclude Rienzi.

Leggi anche:

Loading ...
Failed to load data.