PRIMO PIANO

Malore per Umberto Bossi ricoverato a Varese. L'Ospedale: «Stabile e reattivo»

Redazione - 14/02/201919:03Aggiornato 15/02/2019 13:05

Secondo le ultime informazioni diffuse dal direttore sanitario dell'Ospedale Circolo di Varese, Bossi sarebbe «stabile e reattivo»

Paura per la salute del fondatore della Lega Nord Umberto Bossi che ha avuto un malore il 14 febbraio mentre era nella sua casa di Gemonio (Varese). Secondo le ultime informazioni diffuse dal direttore sanitario dell'Ospedale Circolo di Varese, Bossi, ricoverato nel reparto di rianimazione, sarebbe «stabile e reattivo». «Dopo gli accertamenti condotti ieri sera possiamo definirlo stabile e reattivo - ha spiegato - sono in programma ulteriori accertamenti di tipo neurologico per completare la diagnosi. Vi faremo sapere qualcosa appena avremo ulteriori notizie in merito e con il benestare della famiglia».

Dopo i risultati di una prima angiotac, non sarebbero state riscontrate emorragie cerebrali. L'ipotesi è quella di una crisi epilettica. Bossi è ricoverato da ieri, 14 febbraio, all'ospedale di Varese, nel reparto Rianimazione, dopo essere caduto e avere battuto la testa. Il senatore 77enne era stato trasportato in elisoccorso poco dopo le 18. I medici hanno fatto sapere che comunicheranno aggiornamenti ufficiali sullo stato del paziente tra poche ore.

Il sito VareseNews aveva pubblicato il video dell'arrivo dell'elisoccorso.

Eletto per la prima volta in Parlamento nel 1987 (in Senato, tanto da meritarsi il soprannome di Senatùr), dopo molti anni come deputato, è tornato a Palazzo Madama proprio in questa legislatura.
Nel 2004 Bossi era stato colpito da un grave ictus, che lo aveva parzialmente paralizzato. Anche in quel caso fu ricoverato a Varese e successivamente in una clinica svizzera per la riabilitazione. Il malore arriva nello stesso giorno in cui il Consiglio dei Ministri dovrebbe decidere sul tema dell'autonomia differenziata, cavallo di battaglia della Lega fin dagli esordi.

Al Senatur sono arrivati molti messaggi di solidarietà: «Bossi è una brava persona e leale e siamo amici: gli voglio bene e gli mando affettuosi auguri di pronta guarigione», ha detto Berlusconi durante la registrazione di Porta a Porta. «Coraggio vecchio leone, siamo tutti con te», ha scritto su Twitter l'ex segretario della Lega Roberto Maroni.

«A Umberto, gli auguri di pronta guarigione» ha scritto Matteo Salvini, in una nota diffusa sulla chat del Viminale. «Umberto, amico mio, ancora una volta la vita ti sta mettendo di fronte a una dura prova da affrontare. Ma ti è già successo, hai vinto in passato battaglie più difficili e sono sicuro che vincerai anche questa, perchè sei un grande guerriero, sei un lottatore. Siamo tutti con te, forza Umberto», ha scritto Roberto Calderoli.

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.