PRIMO PIANO

Nuove professioni in Liguria, "avvistatore di cetacei" cercasi ​

Redazione - 09/03/201922:38Aggiornato 11/03/2019 15:52

La nuova figura professionale accompagnerà i turisti durante le escursioni marine. Al contempo, è stato siglato il protocollo d'intesa per la salvaguardia e la promozione del Santuario dei Cetacei “Pelagos”

L’accompagnatore di turismo marino. Eccola la nuova figura professionale ricercata dalla Regione Liguria. Si tratta di professionisti che guideranno i turisti durante le escursioni in barca nel mar Ligure alla ricerca di cetacei da ammirare in cattività. Non solo. questa nuova figura professionale per la Liguria si occuperà anche della divulgazione tout court, fornendo informazioni e curiosità sull'intero ecosistema marino.

L'accompagnatore di turismo marino

L’idea è venuta all’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino e all’assessore alla Comunicazione, formazione, politiche giovanili e culturali Ilaria Cavo. Durante la presentazione del progetto - per il quale è previsto lo stanziamento di 5 milioni di euro per la formazione dei professionisti - l'assessore Berrino ha detto: «Per la Liguria è molto importante la promozione del mare. Tanto che per la specifica osservazione dei cetacei è emersa la necessità - e l’opportunità - di inserire la figura professionale di accompagnatore di turismo marino».

Quali saranno i requisiti per svolgere questa nuova professione?

Nel caso della Liguria sarà necessario essere in possesso di un attestato regionale ottenuto dopo un corso di formazione apposito, e sarà utile aver maturato una certa dimestichezza con l’attrezzatura nautica, oltre che con gli strumenti per l’avvistamento della fauna marina.

 

Il Santuario dei Cetacei “Pelagos”

L’iniziativa arriva nello stesso giorno in cui è stato firmato il protocollo di intesa per la salvaguardia e la promozione del Santuario dei Cetacei “Pelagos”. Il Santuario è un’area marina protetta, istituita nel 2001, che si dipana al largo delle coste italiane, monegasche e francesi e dove trovano ospitalità diverse specie di cetacei. La zona protetta, infatti, presenta condizioni climatiche e fisiche particolarmente favorevoli per la vita di queste creature marine.

Santuario dei Cetacei Pelagos. - Credits: sanctuaire-pelagos.org 

La sinergia tra Capitaneria di porto e l'Istituto di ricerca "Tethys"

L’accordo è stato siglato dall’ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante generale del corpo delle Capitanerie di Porto, e dalla dottoressa Sabina Airoldi, responsabile dell’Istituto di ricerca Tethys. «Questa collaborazione consentirà di trovare delle sinergie per tutte quelle attività che possono essere legate alla ricerca scientifica», ha dichiarato la dottoressa. «Si tratta di una collaborazione che si avvale della cooperazione di tutti quanti vanno per mare e possono segnalare agli esperti gli avvistamenti di mammiferi marini, partecipando al programma di citizen science del nostro istituto», ha concluso Airoldi.

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.