PRIMO PIANO

Meloni: «Raggi avrà scambiato Garibaldi per un fascista». La sindaca: «I fascisti li riconosco»

Redazione - 14/03/201919:19

Scambio al vetriolo su Twitter fra la leader di Fratelli d'Italia e la sindaca di Roma a proposito della storica scritta elettorale «Vota Garibaldi» del 1948

Dopo che ieri 13 marzo il comune di Roma aveva cancellato la storica scritta «Vota Garibaldi Lista n.1» delle elezioni del 1948, scambiandola per vandalismo, si accende la polemica su Twitter fra Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia e la sindaca di Roma Virginia Raggi. Meloni attacca la prima cittadina della Capitale: «Il comune di Roma ha cancellato la storica scritta del 1948 "Vota Garibaldi". Dopo gli ultimi deliri per vietare una via ad Almirante e cancellare quelle intitolate a "esponenti" del ventennio, forse la Raggi avrà scambiato #Garibaldi per un fascista...».

La risposta di Virginia Raggi non si fa attendere: «No Giorgia Meloni, i fascisti li riconosco». 

Replica quindi ancora la Meloni: «Quindi avete cancellato una scritta che stava lì da 70 anni per pura imbecillità? P.S. una volta tanto risponderai anche nel merito o ti nasconderai per sempre dietro lo spauracchio del fascismo?».

Nella polemica entra a gamba tesa il disegnatore Gian Alfonso Pacinotti, in arte Gipi, che riferito alla sindaca, risponde: «Brava. Riconoscerli è pure un requisito necessario per governarci insieme». Pacinotti fa evidentemente riferimento non tanto al partito della Meloni quanto all'alleato di governo del M5S, cioè la Lega. 

Leggi anche

Loading ...
Failed to load data.