PRIMO PIANO

«Il gallo è salvo»: ritrovato integro il "parafulmine spirituale" che sovrastava la guglia di Notre Dame

Redazione - 16/04/201923:01Aggiornato 16/04/2019 23:02

Il gallo in rame contiene al suo interno una delle 70 spine della Sacra Corona di Cristo e le reliquie di San Denis e Santa Genoveffa

Il gallo di rame che sovrastava la guglia centrale della cattedrale di Notre Dame è salvo. È stato ritrovato da uno specialista nel restauro di monumenti storici all'interno della cattedrale di Notre Dame, apparentemente integro. 

Il gallo sormontava la Fleche, opera dell’architetto Viollet-le-Duc, la grande freccia alla cima della guglia che è crollata a causa delle fiamme divampate il 15 aprile scorso. La Fleche era una freccia di ghisa alta 45 metri e pesante 750 tonnellate, innalzata verso il cielo, all’incrocio tra la navata principale e il transetto della cattedrale.

notredamedeparis.fr | La Fleche di Viollet-le-Duc sormontata dal gallo in rame

L’opera, dal forte valore simbolico e affettivo per la città di Parigi, contiene al suo interno una delle 70 spine della Sacra Corona di spine di Cristo e le reliquie di San Denis e Santa Genoveffa.

notredamedeparis.fr | La Fleche di Viollet-le-Duc sormontata dal gallo in rame

Per Parigi il gallo di Notre Dame fungeva da parafulmine spirituale, ed era stato commissionato al noto architetto francese dal cardinale Jean Verdier nel 1935.

Foto copertina Jacques Chanut | Il gallo in rame recuperato

Sullo stesso tema

Loading ...
Failed to load data.