Firenze, danneggia una colonna del Corridoio Vasariano poi fugge

Nella notte tra il 26 e il 27 dicembre, nel centro di Firenze, un uomo di 50 anni, alla guida di un furgone, è andato contro una delle colonne degli Uffizi. La polizia è risalita alla sua identità attraverso la ditta proprietaria del mezzo 

E' un italiano cinquantenne, l'uomo che alla guida di un furgone ha colpito una delle colonne del porticato del Corridoio Vasariano, a Firenze. La polizia l'ha identificato, attraverso la ditta proprietaria del mezzo: gli sono stati tolti 12 punti dalla patente, più una multa da 378 euro. Dovrà pagare anche i lavori di rimozione dei calcinacci del pilastro, leso in modo consistente.
Ma potrebbe rischiare anche una denuncia per "danneggiamento di monumenti di interesse storico".

 

photo

Il camionista non si era fermato dopo l'urto e si era allontanato verso piazza della Signoria. L'entità del danno è stata anche confermata da Eike Schmidt, storico dell'arte tedesco e direttore delle Gallerie degli Uffizi dal 2015, secondo cui il danno è "notevole" e suggerisce che, visto l'accaduto, possa profilarsi la possibilità "di ripensare anche all'accesso delle auto nella zona".  Il Corridoio Vasariano collega Palazzo Pitti con Palazzo Vecchio, nel centro storico di Firenze. Fu realizzato nel 1565 dall’architetto Giorgio Vasari, per volere del duca Cosimo de Medici. 

 

photo

Sulla questione tempi è intervenuto la vicesindaco di Firenze Cristina Giachi, durante un sopralluogo: "Siamo in contatto con la soprintendenza che ci ha assicurato un avvio rapido dei lavori per il restauro della colonna che dovrebbe essere concluso entro il mese di gennaio. Speriamo che si faccia prima possibile".

 

photo