Davvero i migranti arrivano in Italia per colpa del “Franco delle colonie”?

Secondo i leader del Movimento, Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, la moneta francese usata da 14 paesi africani sarebbe la vera causa dell’immigrazione verso l’Italia, ma i dati li smentiscono

Non è la prima volta che sentiamo parlare del Franco Cfa, la valuta adottata fin dal 1945 da diversi paesi africani, così come non è la prima volta che viene etichettata come una sorta di continuazione di quel colonialismo che abbiamo studiato a scuola dove il conquistatore, in questo caso la Francia, trae profitto togliendo risorse alle popolazioni sottomesse. Si è tornati a parlare di questa moneta per due motivi: lo scontro politico con il presidente francese Macron, in ottica di un'imminente campagna elettorale europea, e la questione migratoria: il Cfa sarebbe "la vera causa" dell'arrivo dei richiedenti asilo in Italia dai paesi che l'hanno adottata. Tante narrative che vanno spiegate e in parte smentite.