Ancelotti-Napoli verso l’addio, Carletto corteggiato dall’Arsenal: il punto

Gli intrecci di mercato sull’asse Campania-Inghilterra

Prima di separarsi, Adl e Carlo Ancelotti vogliono tagliare insieme l’unico traguardo stagionale finora in linea con le aspettative di agosto: la qualificazione agli Ottavi di Champions League (stasera, 18,55 contro il Genk al San Paolo).


A margine dell’impegno, e a meno di clamorosi colpi di scena, dovrebbe materializzarsi la separazione tra piazza e allenatore a margine delle impreviste turbolenze autunnali tra ritiri, ammutinamenti, molte multe e pochi punti in classifica.

Rino, Carletto e l’Inghilterra

Adl ha già in mano il sostituto, Rino Gattuso, come riportato già nella giornata di ieri. Lo stesso Ancelotti, che non dovrebbe dimettersi ma studiare una exit strategy con la società, sta flirtando con l’Inghilterra. Con l’Arsenal, in particolare. I Gunners, dopo l’esperienza Emery, si stanno affidando ad interim a Fredrik Ljiungberg, ma sono a caccia di un primo allenatore di esperienza. Ancelotti è un vecchio pallino in zona Emirates. Emery, a sua volta, potrebbe diventare l’head coach dell’Everton (il club inglese che segue Ibrahimovic), sollevando l’Arsenal da un pesante, doppio ingaggio in panchina.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: