La Juve e l’Atalanta danno spettacolo. Milan: Ibra non fa miracoli

Devastati Cagliari (4-0) e Parma (5-0). Il Diavolo rischia e fa solo 0-0 con la Samp

Aspettando Napoli-Inter, ci sono due domini incontrastati e una conferma negativa nel pomeriggio della serie A. I fuochi pirotecnici della Befana li sparano la Juve e l’Atalanta, che operano la totale demolizione di Cagliari (4-0) e Parma (5-0).


https://www.instagram.com/p/B6-7m_MoKkQ/

La delusione, ma è una costante, arriva dalla Milano rossonera. A San Siro è 0-0 contro la Sampdoria, e Ibrahimovic, entrato al 55′, non può fare miracoli. A differenza di Donnarumma. E’ lui a salvare in almeno due circostanze il Diavolo, graziato pure da Gabbiadini a porta vuota. Ibra potrà dare una grande mano, ma questo Milan ha difetti di costruzione fin troppo evidenti per rimettersi in carreggiata solo grazie alla qualità dello svedese.

Spettacolo Cr7 e Dea

Chi non sbaglia mai è, invece, Cristiano Ronaldo. Ne fa 3 il portoghese al Cagliari, che si sgretola nella ripresa anche con una buona dose di autolesionismo (sul primo gol clamoroso pasticcio difensivo e palla regalata a Cr7). Trova spazio nel tabellino anche il subentrato Higuain. Sarri, che per ora accantona il tridente pesante dall’inizio, vola in testa da solo. E, volendo essere pignoli, aspetta ancora segnali importanti da Rabiot e Ramsey, anche oggi non all’altezza dei compagni vip.

https://www.instagram.com/p/B6-0ep3iKKo/

Problemi che non ha l’Atalanta, omogenea e cattiva come non mai. Dopo le 5 scoppole pre-natalizie al Diavolo, la Dea rifila lo stesso trattamento al Parma in una partita mai in discussione. Nel primo tempo Gomez spacca la traversa, arrotondano Freuler e Gosens. Nella ripresa doppietta di Ilicic. E ora l’Atalanta, bella come sempre e cinica più del solito, è di nuovo a -1 dalla Roma, quarta. La Champions League è ormai territorio di caccia preferito dei nerazzurri di Bergamo.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: