Coppa Italia, l’Inter travolge il Cagliari 4-1: apre Lukaku, chiude Ranocchia

Ai quarti i nerazzurri sfideranno la vincente di Fiorentina-Atalanta. E sul mercato…

Napoli e Lazio avevano già dato nel pomeriggio. In serata è l’Inter a fare il suo dovere e a prendersi i quarti di finale di Coppa Italia asfaltando a domicilio il Cagliari (4-1). Una gara a senso unico, aperta dopo soli 21 secondi da un clamoroso errore di Oliva. Il centrocampista serve involontariamente Lukaku, che punta la porta e fa secco Olsen. L’Inter raddoppia nel primo tempo con Borja Valero ed esonda nella ripresa quando segnano ancora Lukaku (18esimo centro stagionale) e Ranocchia, entrambi di testa. Per il Cagliari gol della bandiera di Oliva, che prova a mettere un po’ di scolorina sul clamoroso errore iniziale che dà il là all’assolo interista.

Antonio Conte può dirsi soddisfatto. Lukaku non si ferma mai, e chiunque gli giochi accanto (è toccato a Sanchez prima, Esposito poi) ne trae beneficio. Buone indicazioni anche dai vari Dimarco, BorJa Valero e Ranocchia. Oltre che da Barella, doppio assist per lui.

L’Inter, complice il periodo di sbandamento totale del Cagliari (che prende un palo a partita già compromessa con Nainggolan), dimentica il passo falso interno contro l’Atalanta, che a San Siro aveva dominato nel secondo tempo. E proprio dalla vincente di Fiorentina-Atalanta uscirà l’avversario dei quarti di Coppa Italia.

Marotta, intanto, non si ferma. E’ cosa fatta lo scambio Politano-Spinazzola con la Roma. Saranno entrambi prestiti onerosi con obbligo di riscatto intorno ai 30 milioni di euro (favorevole a tutt’e due le società). Nelle prossime ore visite mediche per i calciatori e firme sui rispettivi contratti.

Foto di copertina Ansa