Mancosu risponde a Bastoni: il Lecce impone l’1-1 all’Inter

Un palo e un gol a testa: i nerazzurri fermati al Via del Mare

L’Inter frena a Lecce, a casa del fischiatissimo Antonio Conte. Succede tutto negli ultimi 20′ minuti di gioco. L’allenatore nerazzurro estrae dalla panchina l’asso di Bastoni del vantaggio: è il difensore (entrato al posto di Godin) al 72′ a svettare nell’area salentina firmando l’1-0. Il Lecce pareggia 4′ dopo grazie a una deviazione di Mancosu, che anticipa proprio Bastoni su cross di Majer. Per il centrocampista offensivo del Lecce è il sesto gol in campionato. L’Inter resta seconda a -1 dalla Juve (che stasera ospita il Parma), e a +2 sulla Lazio (che ha una gara da recuperare). Il Lecce mantiene un punto di vantaggio sulla zona retrocessione.

Le letture di Liverani

Termina così una partita nella quale l’Inter resta a lungo imbrigliata nella gabbia predisposta da Liverani che, per una volta, decide di mettere da parte il gioco a viso aperto per essere guardingo. Il suo 5-3-2, con Petriccione piazzato davanti alla difesa, ha il pregio di limitare al massimo le combinazioni al limite tra Lukaku e Lautaro (che ne trovano una a testa nel primo tempo). Il rovescio della medaglia è la concessione di maggiore libertà da Brozovic, che nel primo tempo si ferma al palo su sponda di Lukaku.

Il rigore prima concesso e poi revocato al Lecce (Ansa)

C’è tempo, sempre nella prima frazione, per le proteste salentine quando Sensi incrocia con la mano un cross di Babacar: per Giacomelli è rigore, poi interviene la Var e l’arbitro torna sui suoi passi. Non si schioda lo 0-0.

Il palo di Falco

Nella ripresa tutta un’altra storia: Lecce meno guardingo, Inter più sfilacciata e vulnerabile. Poi i 20 minuti finali come un thriller nel quale, oltre ai due gol, arriva anche a 10′ dalla fine il palo su punizione di Falco, con il Lecce che sfiora il colpo da tre punti.
Negli altri due match di giornata Bologna-Verona 1-1 e Brescia-Cagliari 2-2 (con Balotelli espulso per proteste poco dopo il suo ingresso in campo).

Foto di copertina Ansa