Incinta e in scadenza di contratto. L’azienda la assume lo stesso: «È tra le migliori. La aspetteremo»

«Era molto timorosa, aveva paura di perdere il posto», ha spiegato l’imprenditore: «Io l’ho rassicurata, è una delle impiegate migliori e ha voluto essere sincera con me. Ed è finita lì»

Assunta a tempo determinato, con un contratto part time. Incinta. Quando Selene Vella è andata da Davide Zaccaria, l’imprenditore che guida l’azienda dove lavora, per comunicargli la sua condizione, forse si aspettava di sentire le solite frasi. «Grazie per il tuo lavoro», «Siamo un’azienda piccola non possiamo permetterci una maternità», «magari ci risentiamo più avanti».

E invece, stando a quanto racconta Il Tirreno, Davide Zaccaria a capo della Cridav Italia, azienda che si occupa di riscaldamenti con sede nella provincia di Pisa, ha scelto un’altra strada: «Era molto timorosa, aveva paura di perdere il posto, io l’ho rassicurata perché era una delle mie impiegate migliori e ha voluto essere sincera con me. Ed è finita lì».

«La aspetteremo – spiega l’imprenditore – intanto prenderò, con un contratto a tempo determinato, un altro giovane che abbia voglia di lavorare e chissà che poi alla fine non possa assumere anche lei o lui». Fra poco Selene comincerà il periodo di maternità, aiutata dal suo fidanzato, un altro dipendente della Cridav Italia.

Leggi anche: