Suso al Siviglia, triste congedo dal Milan. Il Chelsea sonda Mertens

Lo spagnolo accolto da Monchi. Ecco la formula. Contatto Blues-Napoli

Non illuminerà più San Siro Jesus Suso che, per la verità, non lo faceva già da tempo. Lo spagnolo torna nella madrepatria. Poco dopo le 15 lo sbarco a Siviglia. Ad attenderlo il ds Monchi, ex Roma, e una nuova avventura. A margine delle viste mediche l’esterno si legherà al nuovo club.

Sarà un prestito oneroso con obbligo di riscatto per totali 22 milioni di euro che scatterà qualora il Siviglia dovesse centrare la qualificazione alla prossima Champions League. Suso lascia, dunque, il Milan dopo 24 gol e un 2020 da spettatore (fischiato) a San Siro.

L’involuzione del calciatore è stata netta nel passaggio da Giampaolo a Pioli, anche per l’effetto del cambio modulo imposto dall’arrivo di Zlatan Ibrahimovic. Nel 4-4-2 non c’era posto per l’estro, peraltro molto ingabbiato negli ultimi mesi, di Suso.

Mertens-Chelsea è difficile

Per un folletto che vola via, un altro che potrebbe lasciare la serie A. Ma qui si procede con i piedi di piombo. L’autorevole Espn parla di un sondaggio del Chelsea per Mertens.

Il Napoli avrebbe chiesto 47 milioni di euro ma, dai primi riscontri, sembra alquanto improbabile che i Blues possano spendere una cifra del genere soprattutto in virtù della policy interna che ‘vieta’ spese folli per giocatori over 30. Era già successo con Dzeko.

Difficile che possa succedere negli ultimi giorni di questa finestra. Quelli che, in tema di attaccanti, potrebbero portare il Pistolero triste del Milan, Piatek, all’Herta Berlino per 22 milioni di euro.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: