Bufera su Imen Jane “economista” e star di Instagram: non è neanche laureata. E lei ammette: «Mi rimetto a studiare»

Sulla piattaforma social ha 311mila follower. E si faceva passare per dottore in Economia

Nella giornata del 15 giugno 2020 il sito Dagospia dedica un articolo contro Iman Jane, che su Instagram parla di economia ai suoi oltre 311 mila followers. Secondo il sito di gossip, la giovane si presentava come economista senza essere titolare di una laurea in economia.


Sopra, lo screenshot riportato da Dagospia dove Imen si presentava come «economista». All’epoca aveva 156 mila followers, mentre oggi ne ha 311 mila e non risulta più presente tale «titolo» nella sua biografia.

Dagospia cita diversi articoli dove si sostiene che la ragazza sia «laureata» in Economia alla Bicocca di Milano, pubblicati su siti come Donna Moderna e Fortuneita.com, o «economista», come riportato su Vanityfair.it e Forbes. A far trapelare dubbi sul titolo è un intervento fatto durante un evento online organizzato da Goldman Sachs dove aveva esitato nel rispondere alla domanda «In cosa è laureata?».

Uno screenshot, pubblicato da Dagospia, di una visura camerale dove Imen risulterebbe laureata in Economia e Amministrazione delle imprese «conseguita nel 2017».

Nel profilo di Imen nel sito Futuredem.it, dove risulta come responsabile territoriale di Varese, leggiamo: «Classe 1995, studia Economia e amministrazione presso l’Università Bicocca di Milano». Molto più cauto di un «laureata in Economia».

Dagospia avrebbe tentato di contattare l’Università Bicocca, senza ottenere risposta. Tuttavia, è la stessa Imen a fornire la sua versione dei fatti attraverso le Instagram Stories, evitando di citare Dagospia, chiedendo scusa per alcune sue scelte e informando i suoi fan che riprenderà gli studi. Scelta che, sempre secondo quanto raccontato dalla stessa, avrebbe preso nell’ultimo periodo:

Sono stati ovviamente mesi pesantissimi, super concitati tra startup e quant’altro, in realtà non soltanto negli ultimi mesi ma diciamo nell’ultimo anno e mezzo, dove ho fatto veramente esperienze incredibili e non mi sono accorta in che flusso che stavo entrando, talmente era velocissimo. Chiaramente tutto questo comporta e implica tempo e risorse che mi hanno portato, per esempio, a tralasciare gli studi che qualche poche settimane fa ho deciso di riprendere perché mi sento di dover chiudere un ciclo…

Nel suo intervento su Instagram, lungo circa 3 minuti, riporta alcuni esempi di persone di successo non laureate come Piero Angela, Mark Zuckerberg, Steve Jobs e Bill Gates «che hanno lasciato gli studi per seguire la loro passione». Bisognerebbe comprendere come mai Dagospia ha trovato quella visura camerale dove viene riportata una laurea che, da quello che si evince nel video, non è stata conseguita da Imen.