Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ferrara, giallo sulla 62enne morta in casa: sospetto avvelenamento. Fermata la figlia

Sarebbe emersa una situazione di «disagio psichico», ha spiegato il difensore della donna

È in stato di fermo la figlia 38enne di Sonia Diolaiti, pensionata vedova di 62 anni, trovata morta con sintomi di avvelenamento, nella sua abitazione di Via Ortigara 28, a Ferrara. La morte risalirebbe ad alcuni giorni fa, probabilmente causata dall’ingestione di un acido, ma sarà necessaria l’autopsia per averne conferma. A scoprire il corpo della donna i carabinieri e i vigili del fuoco, intervenuti su segnalazione di conoscenti e condomini che da giorni tentavano di contattare la 62enne senza ricevere alcuna risposta né al telefono né al citofono. Entrati nell’abitazione, hanno trovato il cadavere di Diolaiti nel corridoio, lasciato lì da giorni. La 38enne, che abita nella stessa palazzina della madre, è stata fermata dopo l’interrogatorio, durante il quale avrebbe fatto delle ammissioni: «È emersa una situazione di disagio psicologico – ha detto l’avvocato Gianni Ricciuti, difensore dalla donna – Disagio che necessiterà di ulteriori approfondimenti clinici».


Foto di copertina: immagine di repertorio


Continua a leggere su Open

Leggi anche: